Credits: MotoGP Website | Mick Doohan

La MotoGP farà tappa al circuito del Montmeló questo weekend in occasione del GP di Catalogna dopo la gara al Mugello di qualche giorno fa. Nella rubrica Flashback targata LiveGP.it ripercorriamo tutte le gare che hanno fatto la storia del motociclismo. In questa occasione vedremo insieme il crocevia della stagione: la classe 500cc in Catalunya nel 1998.

500cc | DOOHAN VINCE CON IL GIALLO BIAGGI

La 500cc vede a Catalogna 1998 Mick Doohan vincere il 6° Gran Premio della propria stagione. Il successo dell’australiano è arrivato però con non poche polemiche. Infatti, il primo a passare sotto la bandiera a scacchi è stato Max Biaggi in sella alla Honda del team Kanemoto. Il romano è stato però squalificato dal GP di Catalunya per non aver scontato una penalità inflittagli dalla Direzione Gara a 9 giri dal termine del Gran Premio.

Il pilota romano, insieme al compagno di fuga Alex Barros, ha compiuto un sorpasso in regime di bandiera gialla, violando così il regolamento. I due hanno ricevuto una penalità Stop&Go: i commissari hanno prontamente segnalato ai piloti le penalità. Biaggi, nonostante abbia palesemente visto la tabella, ha ignorato la Direzione Gara. Dopo tre giri dall’accaduto viene esposta la bandiera nera al #6, che chiude in prima posizione ma non viene classificato. Discorso diverso per Barros, che decide di scontare la propria penalità e rientra in pista in 8^ posizione. Il brasiliano del team Gresini chiude la gara al 7° posto.

Quindi, considerando le varie penalità, insieme a Doohan sul podio ci sono Tadayuki Okada e Norifumi Abe. Le due Honda ufficiali sono venute fuori alla distanza, mentre il giapponese sulla Yamaha del team Rainey ha faticato nelle ultime fasi. Abe è stato in grado di tenersi dietro Doohan per quasi metà della corsa, salvo poi perdere il contatto con il quartetto di testa. Per la Yamaha del giapponese quello di Catalunya è stato il terzo e ultimo podio della stagione 1998.

ADDIO MONDIALE PER ÁLEX CRIVILLÉ

Non sono sfumate le speranze mondiali solo per Biaggi al Montmeló, ma anche per l’idolo di casa Álex Crivillé. Lo spagnolo del team Repsol Honda si è presentato in casa a pochi punti di svantaggio dal rivale Biaggi e nel sabato ha conquistato la pole position. La gara in 500cc a Catalunya 1998 dura davvero poco per Crivillé. Dopo una partenza non brillante, lo spagnolo di HRC viene centrato incolpevolmente da Katsuaki Fujiwara e la sua Suzuki. Il pilota giapponese ha completamente perso il punto di frenata in curva 1, coinvolgendo anche l’incolpevole Jean Michel Bayle. Sia Fujiwara che Bayle sono stati trasportati in ambulanza, mentre Crivillé ha ripreso in mano la propria moto, portandola fino ai box e ritirandosi.

Dopo il GP di Catalunya, Doohan si ritrova con il campionato in mano. L’australiano ha 210 punti, mentre Biaggi 189 e Crivillé 182. Doohan vincerà anche nella sua amata Phillip Island, concedendosi così la vittoria del 5° e ultimo titolo mondiale in 500cc.

LA GARA DEGLI ALTRI

La regia ha insistito molto sui cinque piloti di testa nel corso della gara, ma anche dietro ci sono state delle belle battaglie. Simon Crafar, in sella alla propria Yamaha, ha tenuto il ritmo dei primi ad inizio gara, salvo poi scivolare più indietro e farsi passare da un ottimo Sete Gibernau, che chiude quarto. Questo è il secondo miglior risultato dello spagnolo in 500cc dopo il podio conquistato a Madrid qualche settimana prima. Il neozelandese chiude in una buona 5^ posizione davanti a Carlos Checa. Come detto, Barros è 7° e molto vicino a Checa sul traguardo, dietro Régis Laconi, John Kocinski e Kenny Roberts Jr. chiudono la top 10.

Valentino Aggio

Leggi anche: FLASHBACK | MOTOGP: ITALIA 2005, POKER TRICOLORE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.