Davide Rigon non sarà al via della 24 ore di Le Mans, in programma il prossimo week-end, a causa dei postumi dell’incidente avvenuto durante le prime fasi della gara di Spa Francorchamps, valevole per il GT World Challenge.

Una pessima notizia quindi per l’alfiere della Ferrari #52, che il prossimo 21-22 agosto non sarà al via della storica competizione francese. Una decisione sofferta per il veneto che arriva dopo il consulto con il medico e con la Ferrari, vista l’impossibilità di recuperare velocemente dai postumi dell’incidente.

LA RINUNCIA DI RIGON

Lo stesso Rigon, che sarà sostituito da Sam Bird, ha poi spiegato in un comunicato la situazione: “Purtroppo, i dolori alla schiena sono ancora presenti e per evitare ulteriori complicazioni ho preso questa difficilissima decisione, in accordo con Ferrari. Le Mans è l’appuntamento più importante della stagione e tutta la mia preparazione ruota intorno alla 24 ore. È un vero peccato non essere presente al via, ma faccio un grande in bocca al lupo ai miei compagni, ad AF Corse e alla Ferrari”.

Insieme a Rigon, anche Jack Aitken ha subìto delle conseguenze fisiche in seguito all’impressionante botto avvenuto nelle prime fasi della corsa belga. Il collaudatore della Williams ha infatti riportato una frattura alla clavicola e ad una vertebra, ed è ricoverato all’ospedale di Liegi.

La prossima settimana, Aitken subirà una operazione alla clavicola che sarà un passo importante per ritornare in pista. Il pilota anglo-coreano spera di recuperare presto e di riuscire a tornare in pista sia come collaudatore Williams alla fine del prossimo mese, ma anche di poter tornare a correre nell’appuntamento a Valencia, in programma alla fine di settembre.

LA SITUAZIONE DI AITKEN

Questo quanto dichiarato dallo stesso Aitken ad Autosport: “Mi sento abbastanza bene. Tanto da dimenticare che la scorsa settimana mi sono rotto varie ossa e quindi mi alzo troppo in fretta. Sono stato da un paio di specialisti, sia per il problema alla schiena che per la clavicola. Quindi sto ottenendo un po’ più di informazioni sul mio stato di salute e questo è utile per pianificare il recupero.”

“Sto cercando di tornare in fretta, per terminare questa stagione”, ha continuato il pilota. Ci sono un paio di gare nel calendario GT, che si terranno alla fine di agosto, in cui penso che sarà difficile essere al via. Quindi probabilmente salterò entrambe le gare, ma spero di tornare a correre entro la fine di settembre”.

“Williams mi ha già chiesto quando potrò tornare al simulatore perché stavo facendo un buon lavoro, che sfortunatamente è stato interrotto. Ho detto che sto cercando di tornare a settembre. Stavo parlando con la scuderia della possibilità di partecipare a una sessione di FP1. Voglio essere in forma, per avere la possibilità di correre con la monoposto”.

Non ci resta che inviare un augurio di pronta guarigione a Rigon e Aitken, che speriamo di rivedere presto in pista.

Chiara Zaffarano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.