Horst Felbermayr Sr., volto noto dell’endurance, ci lascia a 74 anni dopo aver inserito per sempre il suo nome nell’endurance. Felbermayer, scomparso a seguito di una grave malattia, ha militato per diversi anni nel motorsport come pilota e come caposquadra.


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Dopo aver iniziato l’attività sportiva nel 1970, Felbermayer è cresciuto nel motorsport anno dopo anno fino a diventare una presanza fissa tra European Le Mans Series e Le Mans. L’austrico ha iniziato il suo impegno nel Mondiale GT1 prima di espandersi verso la ELMS.

Il lungo rapporto con la famiglia Proton, altro storico volto dell’endurance, ha portato Felbermayr a diventare il principale team clienti di Porsche. Il risultato di spicco dalla carriera del team Felbermayr-Proton è senza dubbio il trionfo nella 24 Heures du Mans 2010, vinta nella classe GT2 grazie al terzetto ufficiale formato da Henzel, Lieb e Lietz.

L’industriale austriaco ha mostrato le proprie abilità per anni come gentleman driver. Felbermayr Sr. ha partecipato a sei edizioni della 24h di Le Mans e per anni nell’ELMS, in cui nelle ultime stagioni è stato affiancato dal figlio. Il figlio ha anche partecipato a quattro delle sei 24h disputate dal padre che ha appeso il casco al chiodo dopo la stagione 2014.

Un volto che non possiamo non ricordare, insieme alla sua mitica livrea blu e gialla che caratterizzava le Porsche del Felbermayr-Proton Competition.

Leggi anche: FIA WEC | 24H LE MANS SPOSTATA A SETTEMBRE

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.