Formula E Diriyah
Credit: profilo Twitter FIA Formula E

Il primo dei due E-Prix a Diriyah ha dato il via alla Stagione 8 della FIA Formula E, con una gara che ha visto protagonista il duo Mercedes. Possiamo parlare di “buona la prima” nella gara di debutto del Campionato 2022 per la Serie full-electric?

Risultati della prima gara

Dal punto di vista dei risultati di gara, sicuramente la scuderia Mercedes ha aperto in maniera trionfale il campionato. Nonostante le voci, poi non concretizzate, di un ingresso in Formula 1, De Vries riparte da dove praticamente si trovava alla fine del 2021, sfruttando una grossolana svista del proprio compagno di squadra.

Vandoorne, autore della pole, sbaglia l’innesco dell’attack mode, buttando via una gara praticamente dominata fino a quel momento. A fine gara il belga commenterà in maniera molto onesta: “[Per l’errore, ndr] devo dare la colpa solo a me.” Per gli esordienti, Giovinazzi e Ticktum, il debutto ha assunto forme particolarmente “dure”, con l’italiano costantemente nelle retrovie e classificato in ultima posizione tra chi ha visto la bandiera a scacchi.

Novità dell’ottava stagione

Per quanto riguarda l’aspetto più sportivo e concettuale, l’introduzione del nuovo format di qualifica ha trovato un buon riscontro di pubblico. I duelli sembrano premiare in maniera più oggettiva la velocità, sicuramente di più di quanto successo nel recente passato con il classico format adottato. Per quanto riguarda invece l’ambito dell’attack-mode, l’errore di Vandoorne e il suo utilizzo praticamente “telefonato” lasciano sempre sospeso il giudizio su questa feature che non pare appartenere ad una mentalità racing dura e pura.

Nella prima gara dell’ottava stagione, la Formula E non ha palesato “pasticci” in pista come l’anno passato o eventualità come l’E-Prix di Valencia. Il regolamento, soprattutto per quanto riguarda i periodi di Safety Car, ha agito sulla lunghezza di gara e non sul limite della potenza disponibile. Il cambiamento potrebbe apportare una miglioria, anche se De Vries ha dichiarato che questa novità potrebbe portare a “gare in processione”. Solo il futuro ci dirà chi ha ragione.

Formula E Gen3

La stagione 2022 sarà l’ultima per l’attuale generazione di monoposto, che poi lascerà spazio alle Gen3 dal prossimo campionato. Gli effetti del Covid-19 e l’appiattimento dell’hype generato dalle prime stagioni devono essere superati. Il campionato dovrà generare nuovamente interesse, così da entrare nella nuova generazione di monoposto con una Serie in salute ed attrattiva verso nuovi player.

Il calcio d’inizio dell’ottava Stagione di Formula E va inserito dunque sotto il cappello del “buona la prima”. Il campionato deve continuare con una discreta tensione, così come dal primo round. I tempi in cui la Serie elettrica generava interesse anche per il posizionamento nel calendario (strategicamente nella stagione invernale, per lo meno qui in Europa) sono passati e ritornare ai tempi in cui il campionato veniva paragonato alla Formula 1 elettrica costituirebbe un passo indietro.

Luca Colombo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.