David Schumacher

E’ David Schumacher il vincitore della seconda manche a Spielberg di FIA F3! Il tedesco ha saputo stare al di fuori dei guai che hanno colpito i suoi colleghi durante la corsa, scattando dalla pole position, dopo una valanga di penalità inflitta a molti piloti dopo gara-1. Il figlio di Ralf ha così conquistato il suo primo successo, precedendo Frederik Vesti e un super Dennis Hauger, che grazie a una rimonta e a un pizzico di fortuna sale sul terzo gradino del podio e rimane leader.

Fortunati e sfortunati

Chi invece non ha avuto fortuna è stato in primis Jak Crawford, che a inizio gara si è reso protagonista di una bella battaglia con Roman Stanek, ma poi ha buttato tutto all’aria a causa di un problema alla vettura.

Stessa sorte per il povero Victor Martins: splendida rimonta per il francese del vivaio Alpine, che nel finale si trovava secondo, prima di cedere il posto a Vesti e parcheggiare la propria auto a bordo pista, ritirandosi. In seguito ad una penalità per track limits, Matteo Nannini recupare dal fondo, chiudendo 12° la sua corsa, davanti a Lorenzo Colombo (ventesimo al traguardo).

LA CRONACA

Il primo dei 24 giri scatta con Schumacher che subito va in testa, seguito da Roman Stanek, quindi Crawford che supera Juan Manuel Correa. La SC entra in pista nel primo giro, dopo un contatto che coinvolge lo statunitense Logan Sargeant e Tijmen van Der Helm.

Alla bandiera verde Victor Martins supera Enzo Fittipaldi, mentre Schumacher fa segnare un paio di giri veloci. Lotta accesa per la seconda piazza: Stanek e Crawford sono affiancati con lo statunitense che esce di pista e rientrando deve difendersi dall’inseguitore, ma mantiene la sua terza piazza.

Tempo di 1:21.929: nuovo record della pista ottenuto da Olli Caldwell. Finalmente Crawford supera Stanek, ma poco dopo la sfortuna si abbatte su di lui e rallenta vistosamente a causa di un problema alla vettura, ritirandosi successivamente.

Stanek quindi ringrazia e si riprende la sua posizione alle spalle di Schumacher. Un altro contatto mescola le carte: stavolta è Kaylen Frederik che tocca Juan Manuel Correa. A corsa ripristinata Martins attacca e scavalca Stanek, salendo in seconda piazza.

Il pilota ceco se la deve vedere con Vesti, il quale poco dopo lo supera, intanto Schumacher scappa via! Ultime battute di gara con il leader del campionato Dennis Hauger che è già sesto dopo il recupero da dietro.

Fasi finali

Contatto tra Caio Collet e Leclerc, con il monegasco che resta in gara ed il brasiliano che verrà poi penalizzato con 5 secondi per aver causato l’incidente. Vesti scatenato si libera anche di Martins, salendo in seconda piazza, mentre il povero pilota transalpino è costretto a ritirarsi, a causa di un problema all’auto: la Virtual Safety Car congela per un attimo il gruppo.

In tutto questo a sorridere è Hauger che ringrazia e vola sul podio mantenendo la leadership di campionato! Gioia anche per David Schumacher che conquista il primo successo, davanti a Vesti e al pilota norvegese.

Appuntamento a domani mattina con la terza ed ultima gara del weekend.

Giulia Scalerandi

Leggi anche: F3 | GP AUSTRIA, GARA-1: VINCE HAUGER IN RIMONTA, NANNINI 8° DOPO UN CONTATTO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.