Robert Shwartzman in azione sul circuito di Sochi (Photo Pellegrini)

Il russo della Ferrari Driver Academy ha conquistato la pole position sulla pista di casa realizzando un giro perfetto, e migliorando costantemente i tempi effettuati in tutta la la sessione di qualifica sul circuito di Sochi.




Per il leader di campionato 4 importantissimi punti conquistati che gli permettono di aumentare il suo divario in classifica su Daruvala a +37 e lo vedono ipotecare ancora di più il titolo: gli basterà una sesta posizione nella gara 1 di domani per laurearsi campione 2019.

Il primo stint di qualifica lo aveva giù portato al top di classifica, ma il secondo run con le gomme nuove gli ha permesso di confermare la partenza al palo di domani, in un finale davvero incadescente che preannuncia una gara altrettanto spettacolare. I due piloti del team Prema sono transitati sotto la bandiera a scacchi praticamente in scia e l’indiano, primo in quel momento ha dovuto poi cedere l’ultima pole stagionale a Shwartzman.

Marcus Armstrong, invece, non è riuscito a compiere un secondo tentativo nel run finale della sessione causa il traffico trovato in pista. Il neozelandese si è così dovuto accontentare del terzo riferimento di giornata pagando un gap da Shwartzman di 270 millesimi.

I piloti del team Prema sono stati gli unici a scendere sotto il muro del 1.53 anche se i distacchi, come sempre , sono esigui tra tutti i giovanissimi di F3.

In 4a posizione il portacolori Trident Niko Kari, seguito da Christian Lundgaard , uno dei driver della Renault Academy che omaggia Anthoine Hubert con il casco riportante stessi colori e stessa grafica dello sfortunato pilota francese, cosi come Max Fewtrell che guadagna la decima posizione. A completare la top 10 a partire dalla sesta posizione troviamo rispettivamente Jake Hughes, Pedro Piquet, Leonardo Pulcini e Jüri Vips .

In 25esima posizione la new entry David Schumacher, figlio di Ralf, in forza al team Campos a sostituzione dell’infortunato Alex Peroni protagonista di un incidente spettacolare, fortunatamente senza gravi conseguenze lo scorso round a Monza.

Domani la Feature Race scatterà alle 9.15 ore italiane, e di sicuro non mancherà in questo round di fine stagione lo spettacolo a cui ci hanno sempre abituato le gare del campionato Fia F3.

Anna Mangione

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.