leclerc
Podio gara-2 F3 con Leclerc vincitore | Photo Credits: @prema_team

E’ Arthur Leclerc a vincere la seconda manche di FIA F3 sul tracciato di Silverstone. Una gara senza esclusioni di colpi, che ha condotto il monegasco di Prema a conquistare la sua prima gara stagionale.

Alle spalle del vincitore è stata bagarre intensa fino al traguardo! O’Sullivan ha ottenuto la seconda posizione per un soffio sul connazionale Olli Bearman, che ha completato il podio. Tanti incidenti, ritiri e ben 2 Safety Car in pista. Gara amara per i nostri portacolori con Federico Malvestiti che passa sul traguardo tredicesimo, dopo aver messo due volte le ruote oltre il limite della pista. Francesco Pizzi termina 14°, infine Enzo Trulli che chiude in diciassettesima piazza.

LA CRONACA

Zak O’Sullivan scatta al comando, partito dalla prima casella. Leclerc lo segue, quindi Maloney. Jack Crawford infastidisce il pilota Trident proveniente dalle Barbados, ma nella battaglia si infila Bearman! Maloney resiste e resta davanti.

Ancora bagarre fra il monegasco di Prema e Maloney: i due si toccano e il pilota delle Barbados finisce fuori pista, per fortuna rientrando senza problemi. Vengono esposte le bandiere gialle, ma appena prima che la SC entri in pista (a causa dell’uscita di Franco Colapinto alla curva Luffield), là davanti Leclerc attacca all’esterno e supera abilmente O’Sullivan, salendo al comando.

Il rookie del team Carlin lascia la pista e va in pit lane, per cambiare l’ala anteriore. Il britannico torna quindi in pista davanti a Leclerc. Si riparte, con Kush Maini, che dalle retrovie vediamo fare un’escursione fuori pista.

Crawford intanto è alle spalle di Bearman, mentre Frederick infastidisce il francese Isack Hadjar. La gara prosegue con un giro record di Leclerc, prontamente abbassato da Bearman. Cambio al vertice con O’Sullivan, che torna a prendere le redini della corsa.

Adesso è Jonny Edgar, dalla settima piazza, a fare il giro più veloce, mentre è ancora bagarre fra Hadjar e Crawford, con i due avversari che danno spettacolo e si toccano. Lo statunitense sbanda e si vede superare da Edgar e Frederick!

Lotta e incidenti anche nelle retrovie con l’americano Hunter Yeany che viene coinvolto, insieme a Roman Stanek e Gregoire Saucy, i quali devono fare rientro in pit-lane. Azione in pista che non si placa: Bearman che supera Caio Collet, ma il driver brasiliano torna davanti!

Rafael Villagomez finisce contro le barriere alla curva Copse: la ruota posteriore di Nazim Azman tocca l’ala anteriore del messicano, che finisce sotto le ruote, facendo andare fuori pista il povero Rafael. La Safety Car entra di nuovo in pista.

Alla bandiera verde Martins scavalca Frederick: il francese attacca quindi anche Crawford, che resiste agli attacchi del transalpino. La battaglia si intensifica con David Vidales, che si aggiunge al duo. Proprio lo spagnolo infastidisce Frederick, mentre anche Reece Ushijima si unisce alla bagarre tra l’iberico e lo statunitense.

Malvestiti e Yeany vanno oltre i limiti della pista. Ultime fasi di gara con O’Sullivan che prova a raggiungere Leclerc, intanto ad un giro dalla fine Bearman supera Collet, che adesso si deve difendere da Hadjar.

Il britannico di Prema punta al secondo posto di O’Sullivan: all’ultima curva Olli mette le ruote fuori dal cordolo, restando appaiato all’avversario, che però finisce dalla parte opposta del tracciato in pieno rettilineo.

Pochi metri al traguardo, con Leclerc che già festeggia il successo: il verdetto finale attribuisce il secondo posto a O’Sullivan, che termina a podio il round di casa, davanti al connazionale Bearman.

Prossimo appuntamento l’8, 9 e 10 luglio sul tracciato di Spielberg.

Giulia Scalerandi

Leggi anche: FIA F3 | SILVERSTONE, GARA-1: HADJAR SI IMPONE DAVANTI A MARTINS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.