Il weekend ungherese del FIA F3 si è concluso con la terza ed ultima manche del secondo appuntamento stagionale, svoltosi sul tracciato di Budapest. A trionfare è stato l'inglese Ben Barnicoat, il quale ha ottenuto la sua prima vittoria a bordo della vettura del team Hitech GP sotto una pioggia fastidiosa, che ha provocato diversi incidenti. A tal proposito, da segnalare quello che ha coinvolto Max Gunther e George Russell, i quali comandavano la corsa fino prima di entrare tra loro in collisione.

E’ stata invece di nuovo una gara in salita per il nostro Alessio Lorandi, il quale si è dovuto difendere questa volta da Mikkel Jensen e Nikita Mazepin concludendo dodicesimo. A comandare la classifica generale ora è sempre il tedesco del team Prema con 70 punti, davanti a Lance Stroll con 66 e Joel Eriksson con 58 punti. Per quanto riguarda invece la classifica riservata ai rookie, al vertice c’è lo svedese Eriksson con 91 punti, il quale precede di un solo punto Zhou (a quota 90) e di otto Barnicoat.

Cronaca. I primi giri si svolgevano dietro la Safety Car, a causa dell’elevata quantità di acqua presente sulla pista. Al re-start Gunther comandava il “serpentone” di vetture, seguito da Sergio Sette Camara e George Russell. Subito Russell tentava il sorpasso sul brasiliano, ma andava largo e perdeva la posizione. Dopo poco Camara finiva lungo e scivolava in settima piazza, mentre Barnicoat saliva in terza piazza. Eriksson superava Guan Yu Zhou, intanto da dietro si avvicinava Stroll, il quale tentava subito di attaccare il cinese del team Motopark. Dopo un breve bagarre fra Zhou e Stroll, il cinese si “liberava” del canadese e attaccava anche Eriksson. Dopo poco Zhou, Ilott e Stroll battagliavano, mentre Russell tentava di infastidire il leader della corsa. Il britannico del team Hitech GP tentava il sorpasso su Gunther, ma i due entravano in contatto, con il tedesco che finiva contro le barriere e l’inglese che danneggiava la propria sospensione, dovendo così ritirarsi. La SC entrava dunque in pista per permettere agli addetti ai lavori di rimuovere la vettura dello sfortunato Gunther. Al comando si portava quindi Barnicoat, davanti a Eriksson e Zhou. Al re-start Stroll scavalcava Zhou salendo in 3^ piazza, mentre nelle retrovie il nostro Lorandi attaccava Mazepin. Il bresciano poi tentava l’attacco a Jensen, ma andando largo, il danese e il russo si riprendevano le posizioni sul nostro portacolori. Poco dopo il lombardo superava nuovamente Mazepin, intanto Barnicoat vinceva la sua prima gara nella serie davanti ad Eriksson, Stroll, Zhou e Camara. Buonissima settima piazza per il figlio d’arte Pedro Piquet, mentre Lorandi terminava la propria corsa in dodicesima piazza. Il podio riservato agli esordienti era composto da Barnicoat, Eriksson e Zhou.

Terminata la tappa ungherese, l’appuntamento è al prossimo round, in programma sul tracciato cittadino di Pau (nel sud della Francia) dal 13 al 15 maggio.

QUI LA CLASSIFICA FINALE DI GARA-3

Giulia Scalerandi

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.