Ph: Paolo Pellegrini

E’ il giapponese Nobuharu Matsushita a vincere il primo round di Spielberg, sesta tappa della FIA F2; il pilota Carlin ha preceduto il nostro Luca Ghiotto. Torna così a podio il pilota vicentino dopo le tante sfortune che lo avevano visto protagonista negli ultimi weekend di gara.




La gestione gomme si rivela chiave e tradisce Nyck De Vries, dominatore per due terzi della gara, che ha dovuto rallentare nel finale di gara, quando le sue gomme non gli permettevano più di spingere. Il pilota ART riesce comunque a terminare a podio, per effetto della penalità inflitta a Sette Camara (Carlin), terzo sotto la bandiera a scacchi ed anche autore del giro più veloce.

De Vries riesce comunque ad allungare in classifica vista la gara incolore dei primi rivali al titolo: Nicholas Latifi (DAMS) ha concluso nono dopo che un contatto con il compagno di team lo aveva fatto finire in testacoda. Conferma la qualifica negativa Jack Aitken (Campos), solo decimo al traguardo. Guadagna qualche punto sui diretti rivali Luca Ghiotto, che riesce a scavalcare il proprio compagno di team Zhou.

Quarta posizione per Anthoine Hubert (BWT Arden), impegnato sino all’ultima curva nel tentativo di liberarsi di De Vries e conquistare il secondo podio consecutivo; mentre alle sue spalle si è classificato Sette Camara, per effetto della penalità. Sesto è Guanyu Zhou (UNI-Virtuosi) nonostante un calo di potenza gli abbia fatto perdere diversi secondi nella parte centrale della gara. Il giovane cinese è comunque riuscito a rimontare e ad avvicinarsi ad Aitken e Latifi davanti a lui in classifica, nonostante la posizione persa ai danni di Ghiotto.

Settima posizione e prima fila domani per Louis Deletraz (Carlin), mentre ottavo è arrivato Jordan King (MP Motorsport), che avrà dunque l’opportunità domani di sfruttare la pole position. Hanno chiuso la zona punti i due piloti delusione di giornata: Nicholas Latifi e Jack Aitken.

Ancora una gara sfortunata per Mick Schumacher, (Prema) già out durante il giro di ricognizione. Rimasto fermo sulla propria piazzola, ha potuto prendere il via della gara con un giro di ritardo, riuscendo comunque a battagliare, seppur non per la posizione, con i leader della corsa, dimostrandosi molto competitivo sul passo.

Dando uno sguardo al resto della classifica, passo avanti di Giuliano Alesi (Trident) ha chouso al tredicesimo posto, mentre i rookies di questo weekend non sono andati oltre la quindicesima posizione, ottenuta da Arjun Maini (Campos). Tveter (Trident) ha invece concluso sedicesimo mentre ultimo, staccato di un giro, Patricio O’Ward (MP Motorsport).

Domani, ore 11:25, il via di gara-2.

Samuele Fassino

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.