Credits: Twitter @OscarPiastri

Oscar Piastri si conferma sempre più leader della Formula 2, conquistando una nuova pole position nelle qualifiche di Sochi. Per l’australiano del team Prema Racing si tratta della terza partenza al palo consecutiva, la quale gli consente di incamerare altri quattro punti preziosi nella lotta per il campionato. Il diretto inseguitore Guanyu Zhou si piazza quarto, alle spalle di Daruvala e Pourchaire. La prima delle tre gare del week-end scatterà domani alle 9:25 italiane.

PIASTRI FA LA VOCE GROSSA

Ancora una prestazione da…Oscar per Piastri, il quale strappa la pole position nel round russo con il crono di 1:47.465. Il portacolori Prema sale così a quota 153 in classifica, portandosi a +29 nei confronti del cinese Zhou. Quest’ultimo non è sembrato in grado di reggere l’onda d’urto del leader, beccandosi un distacco di oltre mezzo secondo e chiudendo in quarta posizione. Davanti a sé, il cinese troverà un ottimo Daruvala (staccato di soli 188 millesimi dalla vetta) ed il talentuoso Theo Pourchaire del team ART Grand Prix.

Se dunque sarà Piastri a trovarsi in una posizione di vantaggio nella Feature Race di domenica, nella prima delle due Sprint Race di domani sarà invece Dan Ticktum a scattare dalla pole, dopo la decima prestazione ottenuta oggi. L’inglese di Carlin ha fallito l’appuntamento con la seconda fila per meno di due decimi, ritrovandosi alle spalle di Boschung, Hughes, Shwartzman, Lawson e Vips. Da evidenziare, in particolar modo, la prestazione del britannico di HWA Racelab, alla sua seconda apparizione in F2 quest’anno.

RITORNO AL PASSATO DAL 2022

Fallisce l’appuntamento con la Top-10 Marcus Armstrong, soltanto undicesimo davanti a Lundgaard e Drugovich. Ultima fila per Enzo Fittipaldi e Alessio Deledda, quest’ultimo a oltre 2″ dal compagno Hughes. Tutto questo nel giorno in cui il campionato ha annunciato un nuovo cambio di format per il 2022: un ritorno al passato, in cui la categoria tornerà a gareggiare negli stessi week-end della Formula 3, disputando due prove per ogni round e con le qualifiche che continueranno a determinare la griglia per la gara di domenica.

Per domani il programma prevede la prima manche alle 9:25 italiane, mentre la seconda scatterà alle 15:40 con le prime dieci posizioni in griglia invertite rispetto all’ordine di arrivo di gara-1. Un rompicapo che per fortuna conoscerà la propria fine dal prossimo anno.

Marco Privitera

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.