Hitech GP è l’undicesimo team ad impreziosire la griglia di partenza della stagione 2020 della FIA F2. L’annuncio, un po’ a sorpresa, è arrivato nella mattinata. Il numero di monoposto passa così da venti a ventidue, con le due vetture del team britannico che correranno con i numeri 24 e 25.




La storia del team britannico è piuttosto breve. Fondata nel 2015, Hitech GP è riuscita a brillare nella F3 europea, dove ha concluso al secondo posto l’anno successivo. Dopo quattro stagioni, il team fondato da Oliver Oakes ha deciso di partecipare alla FIA Formula 3, dopo la scomparsa della Euro F3. Nel suo anno di debutto, Hitech GP ha concluso il campionato al secondo posto, solo dietro alla corazzata Prema Racing.

“Sono lieto di dare il benvenuto a Hitech Grand Prix nella nostra griglia F2 2020” – ha dichiarato l’organizzatore della serie Bruno Michel. “Come affermato in precedenza, molte squadre mostrano continuamente interesse ad aderire al nostro campionato. Il mercato automobilistico odierno, combinato con l’abilità di Hitech, ha reso possibile questa aggiunta alla nuova stagione. Hitech Grand Prix ha goduto di un’ottima stagione in Formula 3 nel 2019 e so che, anche se si stanno unendo in ritardo, saranno in grado di adattarsi rapidamente alla Formula 2 per combattere contro le altre squadre.”

Un commento arriva anche dal proprietario nonché fondatore della scuderia, Oliver Oakes: “Vorrei ringraziare Bruno per la fiducia riposta in Hitech per darci un ulteriore contributo. Passare alla F2 era sempre qualcosa a cui aspiravamo, una volta che ci eravamo stabiliti nella nuova era della Formula 3. Con i nuovi cerchi da 18 pollici e alcuni aggiornamenti delle auto in arrivo su F2 nel 2020, è diventato strettamente necessario (debuttare ora n.d.r.) rispetto alla fine del 2020. Saremmo stati un anno indietro rispetto al processo di apprendimento.”

“Certo, entrare a far parte della griglia tardi significa che siamo leggermente sfavoriti, ma in Hitech ci piace la sfida! Non ci illudiamo visto che sarà una grande sfida riuscire a competere con alcuni team molto affermati in F2, ma credo nel nostro gruppo e sono davvero entusiasta del primo evento a marzo in Bahrain”.

Samuele Fassino

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.