Podio Gara 1 Italian F4 Championship Powered By Abarth: Lance Stroll (Tatuus F4 T014 Abarth, Prema Power Team #18), Andrea Russo (Tatuus F4 T014 Abarth, Diegi Motorsport Srl #12), Matteo Cairoli (Tatuus F4 T014 Abarth, Antonelli Motorsport #27)

Sono trascorsi sei anni da quell’8 giugno 2014, quando dal tracciato di Adria aveva inizio la storia della F4 Italiana. Un sorridente Lance Stroll andava a vincere la sua prima gara: un successo che avrebbe dato inizio ad un campionato che lo consacrato come primo campione della categoria.

Un fiore all’occhiello per il nostro Paese, poichè la nostra categoria è stata la prima serie al mondo certificata dalla FIA. Essa ha saputo sfornare nel corso degli anni molti talenti, garantendo inoltre la numerosa partecipazione da parte di team e piloti provenienti dall’intero pianeta!

UNA STORIA TUTTA ITALIANA

Un Lance Stroll (che ora compete ai vertici del Motorsport internazionale) che ha passato il testimone di campione a Ralf Aron nel 2015, passato poi nel 2016 all’argentino Marcos Siebert, nel 2017 a Marcus Armstrong, ai quali segue quindi la sfida del 2018 fra Leonardo Lorandi e Enzo Fittipaldi, con il titolo andato per pochissimo al brasiliano. Si conclude con il campione dello scorso anno: il norvegese Dennis Hauger.

Sei anni che hanno regalato 4 volte il successo all’inarrestabile team Prema, con le sole vittorie dei team Jenzer e Van Amersfoort rispettivamente nel 2016 e nel 2019. Tutto questo, in una categoria in cui la partecipazione dell’Italia è più che consistente: dai telai Taatus alla Magneti Marelli, senza dimenticare tutta la squadra “dietro le quinte”, che segue i ragazzi dopo ogni prova per aiutarli a migliorare le proprie prestazioni.

Non sono i campioni, perchè, come detto in precedenza, la F4 ha sfornato molti talenti, tra i quali Mattia Drudi, Matteo Cairoli, Guan Yu Zhou, Marino Sato, Alex Peroni e Diego Bertonelli. Senza dimenticare Mick Schumacher, Job van Uitert, Lorenzo Colombo, Olli Caldwell, Gianluca Petecof, Paul Aron e molti altri…

Insomma, una serie che ha iniziato con il piede giusto e continua ad essere tra le più gettonate una volta fatto il salto dal karting alle monoposto… tanto da mettere dei limiti alle iscrizioni a causa del numero di piloti presenti in pista, che in caso contrario sarebbe troppo alto.

E dopo una carrellata di ricordi provenienti dal passato, la partenza della serie si sta avvicinando, perchè tutti noi siamo già proiettati alla metà di luglio, quando scatterà un’altra scoppiettante stagione della F4 italiana!

Leggi anche: F4 Italia | Si riparte: appuntamenti da luglio a dicembre

Giulia Scalerandi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.