valentino rossi ferrari

Il weekend del GP di Stiria di MotoGP verrà ricordato per l’annuncio del ritiro di Valentino Rossi. Ma c’e stato un tempo in cui per il Dottore la Ferrari è stata più di una tentazione. E se quella storia fosse andata in porto, come sarebbe stata?

Valentino Rossi ha quindi deciso di appendere il casco al chiodo dopo più di 25 anni di onorata carriera in cui ha portato a casa ben 9 titoli Mondiali facendo sognare i tifosi di tutto il Mondo. Ma non molti forse si ricordano che Rossi nel 2004 era ad un passo dalla Scuderia Ferrari.

Ma andiamo con ordine: nonostante il Dottore in quegli anni era al top del Motomondiale macinando vittorie, uno strano rumour ha cominciato a girare. Rossi e la Rossa, ma non di Borgo Panigale ma bensì Maranello e nella massima serie motoristica. Valentino Rossi non ha mai fatto mistero di amare le quattro ruote e soprattutto la Ferrari, e da qui l’idea dell’allora Presidente Montezemolo.

Era il 21 Aprile 2004 quando Valentino Rossi scende in pista a Fiorano con la F2004 con cui Michael Schumacher vincerà il titolo. Il Dottore è al primo assaggio su una monoposto di F1 ma i suoi tempi sono strabilianti, tanto da impressionare Montezemolo e lo stesso Schumacher. Fù cosi che la Ferrari decise di fare un offerta a Rossi, che consisteva in un anno di apprendistato in Sauber prima di poter essere promosso nel team di Maranello. Il Dottore però all’epoca si rifiutò, preferendo restare a vincere titolo in MotoGP piuttosto che ottenere piazzamenti mediocri o comunque non all’altezza in F1. Ma cosa sarebbe successo se Rossi quell’offerta l’avesse accettata?

Si sa la F1 non perdona e vincere non è soltanto una questione di talento. La macchina conta più del pilota che riesce a fare meno la differenza rispetto alla MotoGP. Nel Motomondiale infatti le prestazioni dei vari team sono più simili ed è più facile veder vincere un outsider. In F1 che questo accada è molto raro e Rossi l’avrà tenuto in considerazione. Anzi il non poter fare la differenza anche con una macchina meno competitiva è stato il motivo principale per cui Valentino Rossi ha detto no alla Ferrari come da lui stesso dichiarato in varie interviste.

Ma se avesse detto si? In quegli anni la Ferrari era competitiva come dimostrano i titoli di Schumacher, Raikkonen e quello sfiorato di Massa nel 2008. Il Dottore sicuramente avrebbe avuto i numeri per stare davanti in quegli anni e magari avrebbe potuto portare un altro Mondiale a Maranello. Il problema semmai sarebbe arrivato dopo quando le prestazioni della Ferrari non sono state all’altezza. Dopo l’infortunio di Massa in quella maledetta stagione 2009 infatti, sia Luca Badoer che Giancarlo Fisichella faticarono non poco anche solo per entrare in top ten con la F60. Sarebbe riuscito Rossi a sostenere la pressione di quei risultati considerando il nome che porta?

In F1 tutto può cambiare da una stagione all’altra e il non essere competitivo come è accaduto in Ferrari in quegli anni può essere deleterio per la carriera di un pilota. Se Rossi infatti come accadde a Fisichella non fosse riuscito a centrare dei buoni risultati i tifosi lo avrebbero comunque perdonato? Ed i fan della MotoGP come l’avrebbero presa a vedere il loro idolo stentare sulle quattro ruote invece di vincere titoli sulle moto? Sebbene vedere Valentino Rossi sulla Ferrari è stato un sogno accarezzato, alla fine crediamo che sia stato meglio cosi anche considerando che il Dottore ha portato altri titoli nella sua bacheca e ci ha fatto emozionare fino ad oggi, ben 17 anni dopo quel fatidico Aprile 2004 in cui la storia ha rischiato di cambiare.

Julian D’Agata

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.