Questa mattina il Circuit de Catalunya si è risvegliato ricoperto dalla neve che è caduta nel corso della notte. Per questo motivo lo start effettivo della sessione odierna è stato dato alle ore 12, quando le condizioni meteorologiche sono leggermente migliorate. Tra coloro che sarebbero dovuti scendere in pista vi è anche Robert Kubica: il pilota polacco, dopo aver portato al debutto la Williams FW41 nello shakedown della scorsa settimana, si è infatti di nuovo calato nell'abitacolo della monoposto inglese nel corso della seconda giornata di test.

Il terzo pilota del team di Grove, sceso in pista nel pomeriggio dopo il pilota ufficiale Sergey Sirotkin, operativo al mattino, è riuscito a strappare anche il settimo tempo finale, precedendo in classifica proprio il pilota titolare e completando 48 giri.

Al termine della sessione, l’ex-Renault e BMW ha tirato le somme della sua giornata di lavoro, incontrando i media nel paddock catalano: “Non è stato un pomeriggio facile, facciamo fatica a scaldare le gomme, bisogna spingere fin da subito per cercare di non fare scendere la temperatura degli pneumatici, dipende tutto dal warm-up. Nonostante le difficoltà credo che sia stato comunque un pomeriggio produttivo”.

Il polacco ha poi proseguito: “Avere l’opportunità di guidare mi pone in una posizione vantaggiosa, sto vivendo questa nuova opportunità in maniera sorprendentemente buona. Pensavo di poter fare molta più fatica al volante, anche per via delle condizioni climatiche”.

Più difficile invece per Kubica trovare il giusto set-up della Williams: “La situazione dal punto di vista del bilanciamento della macchina è complicata, perché varia da curva a curva, dobbiamo cercare di settare al meglio la vettura per arrivare il più preparati possibile in Australia. Il mio ruolo non mi permette di esagerare dal punto di vista del cronometro, quando salgo in macchina devo cercare di non commettere errori e finire nella ghiaia per non avere altri problemi”.

In attesa di rivedere in azione il pilota polacco a bordo della Williams FW41, i test proseguono con l’incognita rappresentata dal meteo, vero e proprio protagonista inaspettato di questa prima sessione in terra catalana.

Carlo Luciani

 

{jcomments on}

Carlo Luciani, nato a Salerno l’8 luglio 1996. Vivo a Teora, in Irpinia, terra non propriamente nota per i motori. Nonostante ciò, fin da piccolo sono rimasto profondamente affascinato dal mondo del Motorsport, al quale mi sono avvicinato vedendo vincere Michael Schumacher sulla Ferrari. Alla passione per i motori ho unito quella per la scrittura, e ad oggi sono Giornalista pubblicista e laureando in Ingegneria meccanica presso l’Università Federico II di Napoli. Nel 2020, insieme al collega e amico Michele Montesano, ho pubblicato il primo libro marchiato LiveGP.it “Veloci più del tempo: i protagonisti italiani del Motorsport dagli albori agli anni ‘70”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.