F1 Test
Credit: https://f1pressarea.pirelli.com/2022-abu-dhabi-post-season-test---photo-gallery/

I piloti Ferrari hanno occupato le prime tre posizioni nell’unica giornata di test post-stagionali del campionato 2022 di F1, disputati sul circuito di Yas Marina ad Abu Dhabi. La Rossa segna una tripletta grazie alla particolare formula del test, articolato su nove ore, e con le scuderie che potevano utilizzare due configurazioni di monoposto: una per testare le Pirelli 2023 prototipo e l’altra per far guidare piloti giovani, ovvero con meno di tre GP disputati.

Giornata

La scuderia di Maranello ha fatto guidare Robert Shwartzman come junior e la formazione titolare con i pneumatici prototipo. Charles Leclerc ha avuto a disposizione la F1-75 per la maggior parte della giornata, mentre Carlos Sainz jr ha guidato nelle ultime tre ore e mezza. Lo spagnolo ha fatto segnare il giro più veloce di giornata, su una pista più gommata, in 1:25’245, di poco davanti al compagno di scuderia. Tempo significativo, soprattutto considerando il gap di quasi un secondo e mezzo dal tempo della pole position di Max Verstappen nello scorso fine settimana.

Sessione mattutina caratterizzata da bandiere gialle bandiere rosse. Nyck de Vries, Liam Lawson e Shwartzman hanno portato le bandiere gialle in pista con testacoda ad inizio sessione. Oscar Piastri ha invece causato la bandiera rossa per un problema sulla McLaren, risultando fermo in pista. La presenza di detriti in pista ha causato l’esposizione della seconda bandiera rossa di giornata. Nella tabella il resoconto dei tempi e dei giri coperti dai vari piloti.

Tabella dei tempi

Pos.Num.PilotaTeamModelloGPVGapGiri
155Carlos Sainz JnrFerrariF1-751’25.24565
216Charles LeclercFerrariF1-751’25.3830.13856
339Robert ShwartzmanFerrariF1-751’25.4000.155116
410Pierre GaslyAlpineA5221’25.6890.444130
51Max VerstappenRed BullRB181’25.8450.60076
623Alexander AlbonWilliamsFW441’25.9590.714118
745Logan SargeantWilliamsFW441’26.0630.81882
841Nyck de VriesAlphaTauriAT031’26.1110.866151
918Lance StrollAston MartinAMR221’26.2631.01870
1036Liam LawsonRed BullRB181’26.2811.036111
1182Jack DoohanAlpineA5221’26.2971.052111
1214Fernando AlonsoAston MartinAMR221’26.3121.06797
1311Sergio PerezRed BullRB181’26.3331.08888
1428Oscar PiastriMcLarenMCL361’26.3401.095123
1534Felipe DrugovichAston MartinAMR221’26.5951.350106
1677Valtteri BottasAlfa RomeoC421’26.7091.464129
1744Lewis HamiltonMercedesW131’26.7501.50567
184Lando NorrisMcLarenMCL361’26.8901.645115
1927Nico HulkenbergHaasVF-221’27.0001.755110
2022Yuki TsunodaAlphaTauriAT031’27.1231.878135
2151Pietro FittipaldiHaasVF-221’27.1721.92799
2221Frederik VestiMercedesW131’27.2161.971124
2363George RussellMercedesW131’27.2401.99573
2498Theo PourchaireAlfa RomeoC421’27.5912.346106

Cambi di casacca

Credit: https://f1pressarea.pirelli.com/2022-abu-dhabi-post-season-test—photo-gallery/

Per quanto riguarda i piloti in pista, sottolineiamo le prove di Fernando Alonso e Pierre Gasly, entrambi senza sponsor per motivi contrattuali. Lo spagnolo ha dichiarato: “È stata una giornata molto speciale, fare i primi in macchina e cercare di sentire anche le differenze [tra Alpine e Aston Martin, ndR]. Abbiamo corso qui due giorni fa, quindi è stato molto utile. Penso che le gomme provate oggi non siano troppo diverse rispetto a quelle della stagione. Ovviamente, hanno cercato di migliorare alcuni punti deboli che avevamo. Andavano bene, anche con il caldo estremo a mezzogiorno”.

Il francese ha detto: “Ottimo adattamento. Ovviamente all’inizio tutto sembra molto diverso: la posizione del sedile, i pedali, il modo in cui si sente lo sterzo…quindi c’era molto da scoprire. Devo dire che è stato molto bello e siamo riusciti a completare l’intero programma, quindi siamo davvero contenti Nella mia mente sto già iniziando la stagione 2023, sto già lavorando per il prossimo anno. Devo dire che la macchina va decisamente bene ed è decisamente promettente. Sono davvero soddisfatto del lavoro svolto finora, ne faremo ancora e dopo l’inverno avremo tutto il tempo per prepararci per la prossima stagione”.

Con questi test la stagione 2022 va in archivio, con i motori che torneranno a squarciare l’aria con il prossimo anno.

Luca Colombo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.