Il weekend di Singapore per due grandi piloti rappresenterà l'ultima corsa sul tracciato cittadino asiatico, dal momento in cui entrambi che proprio a Monza hanno annunciato il loro ritiro dal Circus. Stiamo parlando di Felipe Massa e Jenson Button. Il brasiliano ha esordito in Formula 1 nel 2002 e poi ininterrottamente dal 2004 in poi, dividendosi tra Sauber (nel 2002, 2004 e 2005), Ferrari (dal 2005 al 2013, con cui nel 2006 è giunto terzo assoluto e nel 2008 si è laureato vice-campione) e Williams (dal 2014 fino al termine di questa stagione), mentre il britannico ha disputato ben 16 stagioni nel Circus (compresa quella attuale) dal 2000 sino ad oggi, iniziando proprio con la scuderia di sir Frank.

Entrambi hanno però manifestato la propria volontà di non appendere definitivamente il casco al fatidico chiodo, con l’inglese che addirittura potrebbe nuovamente tornare in McLaren nella stagione 2018. Ma quali potrebbero essere le future destinazioni per questi due protagonisti? Felipe Massa ha dichiarato di essere incuriosito dalla Formula E e dal Mondiale Endurance: percorsi che del resto abbiamo visto prendere da buona parte degli ex-piloti di F1 o da coloro che non hanno trovato un sedile nel Circus, basti pensare a Mark Webber o Jean-Eric Vergne. Per quanto riguarda Jenson Button, l’inglese ha dichiarato proprio alla vigilia del weekend di Singapore di essere attirato dal Mondiale di Rallycross (dove ad esempio corre il pluri-campione di rally Sebastian Loeb) oppure dal Super GT.

In ogni caso, se il sedile della McLaren 2017 è già occupato dal belga Stoffel Vandoorne (campione GP2 2015, il quale quest’anno sta disputando la Super Formula giapponese), ci sono molti candidati per un posto in Williams. Il favorito numero uno sembra essere Lance Stroll, il 17enne canadese leader del campionato di FIA F3 con il team Prema (scuderia di proprietà del padre Lawrence), il quale poterebbe con sé in dote un cospicuo budget. Ma attenzione a non sottovalutare anche le candidature di Alex Lynn (impegnato nella sua seconda stagione in GP2 con il team DAMS) ed al 24enne brasiliano Felipe Nasr, il quale prima di approdare in Sauber era pilota di riserva proprio del team britannico.

Non ci resta quindi che attendere le prossime settimane per avere ulteriori indicazioni sul futuro di Button, Massa, della Williams e dei giovani piloti.

Giulia Scalerandi

 

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.