Seconda giornata di test sul circuito francese del Paul Ricard, con Ferrari, McLaren e Red Bull impegnate in pista per testare gli pneumatici in condizioni di asfalto baganto. Due le novità di oggi sul fronte dei piloti: Sebastian Vettel prende il posto di Kimi Raikkonen al volante della Ferrari SF15-T, mentre Daniil Kvyat sostituisce Daniel Ricciardo a bordo della Red Bull. Sulla McLaren-Honda, invece, ci sarà Stoffel Vandoorne, sulla cui monoposto è stata sostituita la Power Unit dopo il problema occorso sul finire delle prove di ieri. Anche il programma odierno verrà scandito dagli uomini Pirelli, con asfalto bagnato artificialmente e le tre vetture che entreranno in pista contemporaneamente per dei run prefissati al fine di effettuare delle prove comparative con diverse tipologie di pneumatici. Seguite con noi la cronaca live dall'autodromo francese fino alle ore 17!

Seconda giornata di test sul circuito francese del Paul Ricard, con Ferrari, McLaren e Red Bull impegnate in pista per testare gli pneumatici in condizioni di asfalto baganto. Due le novità di oggi sul fronte dei piloti: Sebastian Vettel prende il posto di Kimi Raikkonen al volante della Ferrari SF15-T, mentre Daniil Kvyat sostituisce Daniel Ricciardo a bordo della Red Bull. Sulla McLaren-Honda, invece, ci sarà Stoffel Vandoorne, sulla cui monoposto è stata sostituita la Power Unit dopo il problema occorso sul finire delle prove di ieri. Anche il programma odierno verrà scandito dagli uomini Pirelli, con asfalto bagnato artificialmente e le tre vetture che entreranno in pista contemporaneamente per dei run prefissati al fine di effettuare delle prove comparative con diverse tipologie di pneumatici. Seguite con noi la cronaca live dall’autodromo francese fino alle ore 17!

 

Ore 15:48. Si conclude il programma odierno, con il miglior tempo di giornata per Vettel davanti a Ricciardo e Vandoorne. 374 giri percorsi oggi in totale, 659 nelle due giornate per 2326 chilometri complessivi.

Ore 15:37. Vettel in pista con le intermedie abbassa il miglior tempo: 1’06″750 per il tedesco che balza al comando della graduatoria. Rimane invece fermo ai box Kvyat: problema tecnico per il russo della Red Bull.

Ore 15:08. Tutto tace in pista al momento: i team si stanno preparando per un nuovo (l’ultimo?) run della giornata. Al momento, Vettel ha percorso 119 giri, Vandoorne 114 e Kvyat 113.

Ore 14:48. Contrariamente a quanto ipotizzato in precedenza, Pirelli ci informa che la sessione proseguirà per almeno altri 45 minuti, quindi due run: verrà quindi abbattuto il limite prefissato di 100 giri.

Ore 14:31. Nel corso dell’ultimo run, Vandoorne e Vettel hanno abbassato il proprio tempo rispettivamente a 1’07″758 e 1’07″872. Rimane imbattuto l’1’06″833 fatto segnare da Kvyat.

Ore 13:56. Altro run concluso per Sebastian Vettel: il ferrarista è giunto a quota 89 giri percorsi in giornata.

 

Ore 13:17. Kvyat in pista con gomme intermedie, mentre Vettel e Vandoorne stanno girando con le full wet sperimentali: il russo abbassa il limite odierno a 1’06″833.

 

Ore 12:49. Anche per oggi il limite di giri fissato dovrebbe ammontare a quota 100: dunque dovrebbero essere ancora tre i run a disposizione delle scuderie.

Ore 12:23. Concluso il quarto run con la pista che ora torna ad essere bagnata, questi i tempi ed i giri percorsi:

VET 1’08″440 (59)
KVY 1’08″696 (60)
VAN 1’08″754 (54)

Ore 12:14. Quarto run della giornata in corso di svolgimento: la pista va progressivamente asciugandosi e Vettel abbassa il limite odierno a 1’08″496, con 0″200 di margine su Vandoorne.

Ore 11:48. Il terzo run della giornata viene completato con gomme Full Wet sperimentali: i tempi scendo vistosamente, con Vettel che fa segnare il migliore crono in 1’08″678.

Ore 11:07. La pista non viene bagnata nella consueta pausa: segno evidente di come Pirelli intenda effettuare prove anche in condizioni di asfalto meno estreme.

Ore 10:34. Come già evidenziato in precedenza, la Red Bull non presenta più sulle fiancate il logo Infiniti: qui Kvyat viene riportato al box dopo altri 15 giri percorsi con le Full Wet.

Ore 10:18. Dopo una pausa di circa mezz’ora (necessaria per consentire gli interventi sulla vettura di Vandoorne), le monoposto rientrano in pista per il secondo run della giornata.

Ore 9:51. Vettel e Kvyat hanno completato il primo run sulla distanza di 15 passaggi (in luogo dei 10 di ieri), mentre pare che sulla McLaren si sia verificato un problema ad un sensore: i tecnici sono al lavoro.

Ore 9:42. Nel corso del primo run, con le tre vetture presenti contemporanemente in pista, Vandoorne rientra ai box dopo 9 giri al termine di una tornata percorsa ad andatura ridotta, mentre gli altri continuano a girare.

Ore 9:23. Si accendono i motori: installation lap per Vettel, Vandoorne e Kvyat.

Ore 9:04. Esce dal box Ferrari Sebastian Vettel, il quale sale a bordo della Safety Car per un giro del tracciato. Al suo rientro, si ferma a colloquio con il proprio ingegnere di pista Riccardo Adami e con Massimiliano Damiani della Pirelli, il quale gli conferma: “Less water than yesterday…”

Ore 8:57. Incrociamo Mario Isola (Racing Manager Pirelli) in corsia box, al quale chiediamo informazioni sul programma odierno: “Effettueremo un lavoro simile a quello di ieri, con la differenza che testeremo anche con meno acqua in pista, anche al fine di valutare il crossover con le intermedie. I riscontri emersi sulla giornata di ieri, in ogni caso, sono molto positivi”.

Ore 8:45. Cielo coperto e temperatura di 9.3° per la seconda giornata di test Pirelli al Paul Ricard. Già in azione l’impianto di irrigazione automatica che andrà ad “allagare” artificialmente il circuito anche oggi.

Da Le Castellet (Francia) – Marco Privitera

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.