Il Mugello spunta come ipotesi per ospitare un GP di F1 nel 2020

A poco più di un mese dall’inizio del mondiale di F1, si attende ancora l’ufficialità sul calendario del 2020. A tal proposito arrivano ulteriori certezze per l’appuntamento di Monza. Nelle ultime ore è però spuntata un’ulteriore ipotesi: doppio appuntamento in Italia, con seconda tappa al Mugello.

Il nuovo calendario, per il quale sono state fatte molteplici ipotesi, dovrebbe essere diramato nei prossimi giorni. La stagione 2020 partirà, come ormai noto, il 5 luglio dal Red Bull Ring. I nodi da sciogliere riguardano gli appuntamenti sui circuiti cittadini, di più difficile organizzazione. Una delle tappe confermate al momento è però tra le più attese, vale a dire il GP d’Italia a Monza.

ULTERIORE CONFERMA

A tal proposito si è espresso anche il primo cittadino della provincia lombarda Dario Allevi, che ha dichiarato: “Negli ultimi giorni ho ricevuto l’attesa telefonata del Presidente dell’ACI Italia, Angelo Sticchi Damiani, il quale mi ha confermato che il Gran Premio d’Italia si correrà a Monza il prossimo 6 settembre. Mentre molti circuiti hanno dovuto rinunciare a causa dell’emergenza sanitaria, Monza ci sarà e la F1 ha deciso di prolungare di un anno il contratto, appena stipulato, con il nostro autodromo. I bolidi continueranno a sfrecciare nel tempio della velocità almeno fino al 2025″.

SPUNTA IL MUGELLO

Confermata quindi la data originariamente prevista del 6 settembre, ovviamente a porte chiuse. Le incertezze legate invece in particolare agli appuntamenti di Baku, Sochi e Singapore, hanno rilanciato le ipotesi riguardanti un secondo GP in territorio italiano. Nella fattispecie il nome tirato in causa questa volta è il circuito del Mugello, molto più adatto ad ospitare un GP a porte chiuse rispetto ad Imola, tanto per citarne uno. Un GP con il pubblico creerebbe invece non pochi problemi di accessibilità all’impianto di proprietà Ferrari.

Il tracciato toscano, infatti, potrebbe quindi essere una soluzione ideale ad ospitare il Circus, anche considerando un altro fattore. Un secondo appuntamento a Monza, così come quello previsto in Austria ad inizio stagione, potrebbe creare una netta riduzione della spettacolarità, mentre una tappa inedita come quella del Mugello sarebbe di certo più appetibile per gli spettatori.

Staremo a vedere quali saranno i prossimi scenari: solo suggestione o qualcosa di più?

Leggi anche: F1 | MONZA SUPERA LE PAURE E CONFERMA IL GP D’ITALIA

Carlo Luciani

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.