mick schumacher
Mick Schumacher in azione a Fiorano (foto Federico Basile)

Mick Schumacher è tornato al volante della SF71H a Fiorano, a 120 giorni di distanza dalla prima volta, quando il 30 settembre 2020 aveva diviso l’abitacolo della monoposto 2018 con i compagni della Ferrari Driver Academy Callum Ilott e Robert Shwartzman nell’ambito del progetto #RoadToF1.

Il tedesco, che quest’anno gareggerà in Formula 1 con l’Haas F1 Team, era salito per l’ultima volta su monoposto della massima categoria un mese e mezzo fa. In tale occasione aveva guidato la VF20 a motore Ferrari allo Young Driver Test di Abu Dhabi, cominciando a familiarizzare con la squadra per la quale esordirà quest’anno in Bahrain alla fine di marzo.

Schumacher si è subito trovato a proprio agio sulla SF71H portando a termine senza intoppi la prima parte del programma messo a punto dagli ingegneri della Scuderia. Anche lui, al pari degli altri piloti che si sono alternati al volante nelle giornate precedenti, ha effettuato prove di partenza e messo in cascina un buon numero di giri – oltre 50 – per riprendere confidenza con una monoposto di Formula 1.

QUINTA VOLTA SU UNA FERRARI

Per il figlio del sette volte campione del mondo Michael si è trattato della quinta uscita al volante di una monoposto della Casa di Maranello. Il debutto assoluto è avvenuto nel 2019, quando nella prima delle due giornate di test organizzate in Bahrain aveva avuto modo di girare con la SF90. Nel corso dello stesso anno Mick Schumacher aveva poi guidato una F2004 per una esibizione al sabato del Gran Premio di Germania. Il pilota classe 1999 ha quindi avuto modo di portare in pista quella stessa monoposto per alcuni giri al Mugello, lo scorso 13 settembre, a poche ore dal via del Gran Premio numero 1000 della Scuderia Ferrari. Il 30 dello stesso mese aveva poi effettuato a Fiorano le sue prime tornate a bordo della SF71H ritrovata ieri.

OGGI ANCHE ILOTT IN PISTA

Schumacher oggi aprirà anche la quinta e ultima giornata della settimana di test della Ferrari sulla pista di Fiorano, prima di cedere il volante al compagno della Academy – nonché primo rivale nello scorso campionato di Formula 2 – Callum Ilott. Il collaudatore della Scuderia girerà poi per l’intero pomeriggio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.