In diretta dal McLaren Technology Centre il team di Woking ha svelato al pubblico la nuova MCL35, la monoposto con cui affronterà il prossimo mondiale di F1. L’obiettivo dichiarato è confermare il quarto posto tra i costruttori, anche se quello a lungo termine è sempre quello di colmare il gap con i tre top team.




La nuova monoposto con cui correranno Carlos Sainz e Lando Norris nel 2020 appare una chiara evoluzione della MCL34. Dal punto di vista cromatico è sempre l’arancio papaya il colore principale (che quest’anno compare anche sull’halo), con il blu che appare ancor più presente nella zona dell’airscope e sulle pance, ulteriormente rastremate. Interessante soluzione per quanto riguarda l’anteriore, in linea con la Red Bull RB16 svelata ieri.

OBIETTIVO QUARTO POSTO, MA OCCHIO AGLI AVVERSARI

Queste le dichiarazioni di del CEO McLaren Zak Brown: “Sono immensamente orgoglioso di tutto il team oggi. La scorsa stagione abbiamo conseguito ciò che ci eravamo prefissati, ovvero il quarto posto nel Campionato costruttori. Il nostro slancio positivo in pista e la rinnovata energia nel team ci hanno permesso di accrescere la nostra preziosa famiglia di partner e la nostra base di fan. Non vediamo l’ora di una stagione estremamente competitiva. Mentre ci prepariamo di nuovo a divertirci in pista rimaniamo misurati e concentrati, continuando a spingere senza paura”.

Gli fa eco il team principal Andreas Seidl: “Questo è un momento importante per l’intero team. Ieri sera, dopo molti mesi di duro lavoro da parte di tutti gli uomini e le donne della McLaren, la squadra ha visto per la prima volta la MCL35 prima di mostrarla al mondo oggi. Ogni membro del team ha investito tempo ed energia durante questa pre-season nella progettazione, ingegneria e produzione della vettura pronta a scendere in pista per la prima volta durante i test pre-stagionali. Carlos e Lando hanno mostrato grinta e determinazione reali durante la scorsa stagione e hanno continuato a lavorare sodo per prepararsi ai test e alla stagione successiva. Non vediamo l’ora di costruire quello che è stato un primo anno molto positivo con loro al volante. Oggi è un altro passo nel nostro viaggio, ma questa sarà una stagione difficile. Nulla è facile in Formula 1 e la competizione per le posizioni di mezzo sarà dura. Abbiamo sei giorni di prove per prepararci all’inizio della nuova stagione: Carlos, Lando e l’intero team qui al McLaren Technology Centre sono pronti“.

LE DICHIARAZIONI DEI PILOTI

Carlos Sainz

“Oggi è un grande giorno per tutti noi! Ho seguito da vicino la realizzazione della McLaren MCL35 quest’inverno e so quanto impegno e passione ci abbiamo messo dentro. Molti potrebbero considerare il 2020 solo un anno di transizione tra il vecchio e il nuovo regolamento, una mera continuazione del 2019 fino al 2021. Tuttavia, alla McLaren, abbiamo resettato tutto dopo Abu Dhabi e abbiamo lavorato tanto per provare a migliorare ogni singolo dettaglio della nostra auto”.

“Il balzo in avanti che abbiamo fatto nel 2019 è di grande motivazione, ma sappiamo quanto è dura la lotta a centro gruppo. Non possiamo permetterci di rilassarci nel 2020 se vogliamo colmare il divario verso l’alto. L’ambizione è quella di spingere me stesso e il team a fare un altro passo avanti in questa stagione, e non vedo l’ora di provare il Barcellona e continuare lo slancio positivo che abbiamo iniziato l’anno scorso”.

Lando Norris

“Penso che la MCL35 abbia un bell’aspetto con la sua livrea aggiornata, sono sicuro che i nostri fan la adoreranno e sono davvero entusiasta di guidarla per la prima volta. Un sacco di duro lavoro e sviluppo sono stati investiti in questa macchina dal team di progettazione, dagli ingegneri, dal team di costruttori e da me e Carlos. E’ una sensazione speciale essere stati coinvolti nella sua evoluzione”.

“La mia stagione da esordiente è stata un’esperienza incredibile e ho imparato molto dalla squadra e da Carlos. Con il mio primo anno alle spalle, mi sento più fiducioso come pilota e nel feedback che posso fornire ai miei ingegneri mentre continuiamo a spingere. Non ci stiamo ancora prefiggendo obiettivi per quest’anno, poiché sappiamo che sarà difficile mantenere la posizione in cui siamo finiti nel 2019, ma non vedo l’ora di vedere dove siamo confrontandoci con i nostri concorrenti nei test”.

Leggi anche: F1 | RED BULL LANCIA UFFICIALMENTE LA SFIDA A FERRARI E MERCEDES

Carlo Luciani

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.