La presentazione ufficiale era attesa per lunedì mattina direttamente nella pit lane del circuito di Barcellona, ma alla fine la Williams ha deciso di giocare d'anticipo, diffondendo stamane le prime foto della nuova FW38. Si tratta della prima monoposto 2016 che viene ufficialmente svelata, visto che le presentazioni precedenti di Renault e Red Bull si erano limitate soltanto a rivelare i dettagli della nuova livrea. Il team di Grove, dopo un'annata in cui non è riuscita a compiere l'atteso salto di qualità nella propria scalata al successo, punta decisamente in alto con l'obiettivo di infastidire Mercedes e Ferrari.

La presentazione ufficiale era attesa per lunedì mattina direttamente nella pit lane del circuito di Barcellona, ma alla fine la Williams ha deciso di giocare d’anticipo, diffondendo stamane le prime foto della nuova FW38. Si tratta della prima monoposto 2016 che viene ufficialmente svelata, visto che le presentazioni precedenti di Renault e Red Bull si erano limitate soltanto a rivelare i dettagli della nuova livrea. Il team di Grove, dopo un’annata in cui non è riuscita a compiere l’atteso salto di qualità nella propria scalata al successo, punta decisamente in alto con l’obiettivo di infastidire Mercedes e Ferrari.

Emblematiche le parole di Frank Williams a tal proposito: “Il nostro team ha consolidato la propria presenza tra i migliori, dopo aver concluso al terzo posto in classifica nelle ultime due stagioni. Si tratta di un grande risultato, viste le risorse a disposizione dei rivali. Mantenere questo trend di risultati rappresenterà già di per sé una bella sfida, ma siamo comunque determinati a migliorare perchè solo la vittoria potrà saziarci. Abbiamo una squadra molto stabile, con Felipe e Valtteri che affrontano la propria terza stagione da compagni di squadra. Lavorano bene insieme ed hanno il giusto mix di consistenza e velocità. Anche il nostro staff tecnico rimane di grande spessore, visto che abbiamo alcuni dei migliori ingegneri presenti attualmente sulla griglia. Ora abbiamo dinnanzi a noi una serie di settimane impegnative per rifinire la vettura e prepararci al meglio in vista del primo appuntamento stagionale. Dovremo attendere fino a Melbourne per capire esattamente dove saremo, ma sono fiducioso sul fatto che il lavoro svolto durante l’inverno porterà a buoni risultati”.

Sensazioni confermate anche da Felipe Massa, alla sua terza stagione nel team di Sir Frank: “Essere riusciti a confermare il terzo posto nella classifica Costruttori rappresenta un grande traguardo e questo ci fa arrivare carichi di aspettative in vista della nuova stagione. Abbiamo speso molto tempo durante l’inverno per cercare di capire dove migliorare la vettura e non vedo l’ora di tornare al volante. Sono altrettanto felice di avere ancora Valtteri come compagno di squadra, è un pilota eccellente che fornisce un grande supporto al team”.

A proposito di Bottas, ecco anche le parole del finlandese, rimasto in Williams dopo essere stato più volte accostato alla Ferrari durante la scorsa estate: “Questo è sempre un periodo molto interessante dell’anno, visto che ci prepariamo a scoprire la nuova monoposto e le sue prestazioni. E’ stato un inverno positivo e da quanto ho percepito stiamo lavorando nella giusta direzione. I test ci aiuteranno a confermare queste sensazioni, visto che alla fine soltanto la pista potrà dare dei riscontri effettivi”. Sarà proprio Bottas a portare per primo in pista la nuova vettura in occasione dei test previsti a Barcellona dalla prossima settimana, con Massa che invece scoprirà la nuova FW38 soltanto a partire da mercoledì.

Per quanto riguarda le caratteristiche della monoposto, essa si presenta come una chiara evoluzione della vettura 2015: confermato il muso corto (che però dovrebbe subire un’evoluzione prima di Melbourne), la sospensione push-rod all’anteriore e la conformazione delle pance molto rastremata. Da questo punto di vista, i tecnici della scuderia inglese hanno aggiunto un inedito componento aerodinamico posizionato sul fondo della vettura ai lati dei deflettori laterali, intervenendo anche nella parte finale delle fiancate, adesso ancora più strette e corte rispetto al passato, con il chiaro intento di migliorare lo scorrimento dei flussi al posteriore e garantire un maggiore carico aerodinamico. Una tipologia di sviluppo confermata dalle parole di Pat Symonds, direttore tecnico del team: “Non è un segreto il fatto che la FW37 fosse una buona monoposto, molto efficace in termini di velocità di punta ma carente in termini di carico aerodinamico. Abbiamo pertanto cercato di concentrare il lavoro focalizzandoci su quest’obiettivo”. Una nuova sfida attende dunque la gloriosa scuderia inglese, nel tentativo di ritornare a cogliere quel successo che le sfugge dalla stagione 2012.

Marco Privitera

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.