La Ferrari che prenderà parte al Mondiale di Formula Uno 2020 sarà presentata in una location diversa rispetto alle sue progenitrici. La sede dell’evento sarà infatti il Teatro Comunale Romolo Valli di Reggio Emilia.




Un cambiamento radicale rispetto al recente passato, per la Ferrari. Il management di Maranello, infatti, ci aveva abituati, negli anni passati, a delle presentazioni molto scenografiche, anche se un po’ asettiche, tenutesi tra le mura amiche della fabbrica emiliana. Insieme alla location, è cambiato anche l’orario; l’evento, infatti, non si terrà più in tarda mattinata o nel primo pomeriggio, ma il sipario si aprirà alle 18:30 locali, con tanto di diretta streaming sui canali social della Scuderia.

La scelta di Reggio Emilia come città ospitante della presentazione non è stata certo casuale. Come si legge nel comunicato ufficiale, infatti, il capoluogo emiliano è stato designato perché “è la città nella quale 223 anni fa è nato il Tricolore, poi adottato come bandiera dall’Italia dopo l’unificazione. Il Teatro Valli è dunque la cornice perfetta per svelare la nuova vettura della Scuderia Ferrari”.

Il messaggio lanciato dai manager del team italiano è dunque abbastanza chiaro: un richiamo all’unità e alla coesione. La Città del Tricolore ospiterà una squadra che deve per forza dimostrare ai propri tifosi di poter lottare per il Mondiale, che manca in Emilia da troppo tempo. Inoltre, con questa scelta, si è molto probabilmente voluto sottolineare ancora una volta l’identità pienamente italiana del team, già voluta e messa in pratica dallo scomparso Presidente Sergio Marchionne.

La stagione di Charles Leclerc e Sebastian Vettel comincerà dunque dal Teatro Valli di Reggio Emilia, dove cadranno i veli sulla nuova vettura. A proposito, secondo alcune indiscrezioni sembrerebbe che i primi dati risultanti dalle simulazioni non siano propriamente incoraggianti. Scaramanticamente, si potrebbe pensare di tirare un sospiro di sollievo, visti gli altisonanti proclami invernali degli ultimi anni prontamente disattesi in pista. Comunque, nella settimana successiva alla presentazione i piloti saranno già in pista a Barcellona per i primi test, dove avremo i primi riscontri. Poi sarà il GP d’Australia a dirci se il lavoro svolto in fabbrica darà i suoi frutti o meno.

Appuntamento a Reggio Emilia, dunque, per la presentazione della nuova Ferrari, nell’auspicio che il cambio di location sia foriero di nuove soddisfazioni per i tanti tifosi della Rossa.

Nicola Saglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.