Romolo Tavoni

Il motorsport piange Romolo Tavoni. Si è spento all’età di 94 anni un’importantissima figura del mondo delle corse e dell’Autodromo Nazionale di Monza. Il modenese ha infatti collaborato con la Ferrari, diventando una figura di riferimento del Cavallino nei primi anni dell’esperienza in F1. Romolo Tavoni assunse il ruolo di direttore sportivo della Rossa dal 1957 al 1961, anni in cui si compivano i successi di Alberto Ascari e Juan Manuel Fangio.

Il suo impegno nel mondo del motorsport non si è limitato alla Scuderia Ferrari. Negli anni seguenti Romolo Tavoni ha svolto il ruolo di direttore dell’Autodromo Nazionale di Monza dopo aver archiviato l’esperienza a Maranello nel 1962. Nella sua permanenza al vertice del tempio della velocità ha dato vita alla Formula Monza, serie propedeutica capace di creare una generazione di piloti durante la sua storia.

I primi titoli della Ferrari hanno avuto il suo supporto, così come l’evoluzione e lo sviluppo del Tempio della Velocità, un autodromo di caratura internazionale. Il mondo delle corse perde l’appoggio di un personaggio carismatico e di una figura storica, capace di fornire un contributo di inestimabile valore al motorsport italiano e non solo.

Luca Pellegrini

Leggi anche: F1 | Flashback, GP Italia: la Monza iridata della Ferrari

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.