Secondo quando riportato da Reuters, il gruppo Volkswagen ha confermato di voler far entrare in Formula 1 Audi e Porsche a partire dal 2026. L’agenzia di stampa britannica ha riportato le parole di Herbert Diess, CEO della Casa tedesca, il quale ha espresso la volontà di portare i due marchi premium nella categoria regina.

PORSCHE E AUDI IN FORMULA 1 A PARTIRE DAL 2026                           

Porsche e Audi in Formula 1 a partire dalla stagione 2026, quando entrerà in vigore il nuovo regolamento delle power unit, dopo il congelamento attualmente imposto. Questa è la notizia che riporta l’agenzia di stampa britannica Reuters, che non fornisce ulteriori dettagli sulle modalità di ingresso dei due marchi.

Per l’Audi sarebbe la prima esperienza nel Circus, mentre per Porsche si tratterebbe di un ritorno dopo un’assenza durata 35 anni. Il marchio di Stoccarda ha corso come scuderia dal 1957 al 1964, ottenendo una vittoria con Dan Gurney nel Gran Premio di Francia del 1962.

Dopo aver lasciato la F1, Porsche è quindi tornata come motorista, collezionando due titoli Costruttori e tre Piloti con McLaren nel periodo 1984-1986. Dopo la fallimentare collaborazione con Footwork, la Porsche si è ritirata dalla F1 come fornitore di motori.

Il progetto Porsche in F1, secondo quando affermato da Herbert Diess, CEO della Volkswagen, risulta essere già concreto. Si parla di una trattativa tra Porsche e Red Bull per la fornitura di motori a partire dal 2026, quando il regolamento delle power unit sarà modificato.

Meno concreto sarebbe per il momento il progetto di Audi, che potrebbe entrare in F1 sia come costruttore che come fornitore di motori.

IL LAVORO SVOLTO DA LIBERTY MEDIA

Porsche e Audi sono tornate a vedere la F1 come un mercato importante grazie alla nuova politica adottata da Liberty Media. Da quando gli americani hanno preso il comando delle operazioni, il Circus si è ulteriormente allargato in mercati importanti dell’automobilismo come Asia e America.

Liberty Media ha puntato i suoi investimenti anche sulla comunicazione legata soprattutto ai social. Inoltre ha cominciato ad adottare una strategia di marketing legata all’intrattenimento, come la serie ”Drive to Survive”. Tutti elementi che, unitamente alla nuova politica legata alle future generazioni di motori, hanno dato un impulso importante alla scelta di Audi e Porsche di investire sulla F1.

Chiara Zaffarano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.