Esteban Ocon, prima vittoria in carriera per lui
Esteban Ocon, prima vittoria in carriera per lui

Un Gran Premio d’Ungheria mozzafiato ha regalato la prima vittoria in carriera ad Esteban Ocon! Sul circuito magiaro il francese ha approfittato della battuta a vuoto dei leader del campionato, resistendo per quasi tutta la gara agli attacchi di un ottimo Sebastian Vettel. Terzo Lewis Hamilton, mentre decimo ha chiuso Max Verstappen, che ha così perso la sua leadership del Mondiale, a causa di una manovra sconsiderata in partenza di Valtteri Bottas.

Bottas e Stroll fanno strike, gara rivoluzionata

La chiave di lettura del Gran Premio d’Ungheria è tutta nella partenza bagnata. Allo scatto perfetto di Hamilton ha fatto da contraltare il disastro di Bottas. Il finlandese è partito malissimo, per poi perdere il punto di corda e rovinare addosso a Norris, che a sua volta è carambolato su un incolpevole Verstappen.

Peggio di lui ha fatto Stroll, che ha messo fine alla gara di Leclerc e Perez e danneggiato irrimediabilmente quella di Ricciardo, mettendo in mostra tutti i suoi limiti. A questo punto, si è resa indispensabile una bandiera rossa per ripulire la pista da tutti i detriti, e, alla ripartenza, Ocon ha compiuto la scelta che gli ha consentito di andare al comando della gara.

Il francese, così come tutta la griglia, è entrato ai box per montare gomme da asciutto. L’unico a non farlo è stato Hamilton, che ha così pregiudicato tutte le sue chances di vittoria. Ocon quindi si è trovato primo, ed ha gestito il vantaggio fino alla fine. Quinto il suo team mate Alonso, che per una decina di giri ha tenuto testa a Hamilton, scrivendo un vero trattato di difesa in pista.

Seconda posizione per Sebastian Vettel, che ha provato ad attaccare Ocon senza trovare lo spunto necessario. Bravo il tedesco, un risultato ampiamente meritato per quanto visto in pista! Resta l’amaro in bocca per il podio sfuggito a Carlos Sainz, che nel finale non si è difeso alla perfezione da un comunque arrembante Hamilton. Peccato per Leclerc; in una gara così, il monegasco avrebbe sicuramente potuto dire la sua!

Hamilton si prende la leadership, Verstappen limita i danni

La sfida Mondiale va in vacanza con Hamilton che, nella giornata di Ocon, si è andato a riprendere la leadership del Mondiale. L’inglese ha però solo sei punti di vantaggio, a causa dell’errore di valutazione compiuto nella ripartenza, quando non è entrato ai box per montare le gomme da asciutto. Facendolo il giro successivo, si è trovato ultimo, e questo lo ha costretto ad una rimonta entusiasmante e divertente da vedere.

Max Verstappen ha invece lottato come un leone per portare a casa un punto, con una macchina inguidabile dopo il contatto iniziale innescato da Bottas. L’olandese ha fatto quello che ha potuto, sorpassando nel finale Ricciardo, anch’egli autore di una gara rovinata dalla partenza. Per la seconda volta consecutiva, una Mercedes ha privato Max della possibilità di lottare per la vittoria. Al rientro dalle vacanze, l’olandese dovrà ritrovare quel passo che gli aveva permesso di arrivare ad avere 33 punti di vantaggio sul rivale.

Infine, è giusto tornare sulla vittoria di Esteban Ocon e dell’Alpine. Il ventiquattrenne di Rouen ha dimostrato per la prima volta una maturità che in passato era forse mancata. Complimenti a Davide Brivio, alla prima soddisfazione da team principal in Formula 1; la casa francese torna così finalmente sul primo gradino del podio, e non succedeva da quando si chiamava ancora Lotus, nel 2013. Una bella cartolina prima delle vacanze, ci vediamo in pista a Spa!

Pos     Nr      Pilota 	        Team 	      Tempo/Gap
1	31	E. Ocon 	Alpine		
2	5	S. Vettel	Aston Martin	+ 1"859	
3	44	L. Hamilton	Mercedes	+ 2"736	
4	55	C. Sainz	Ferrari 	+ 15"018	
5	14	F. Alonso	Alpine  	+ 15"651	
6	10	P. Gasly	AlphaTauri	+ 63"614	
7	22	Y. Tsunoda	AlphaTauri	+ 75"803	
8	6	N. Latifi	Williams	+ 77"910	
9	63	G. Russell	Williams	+ 79"094	
10	33	M. Verstappen	Red Bull	+ 80"244	
11	7	K. Raikkonen	Alfa Romeo	+ 1 giro	
12	3	D. Ricciardo	McLaren 	+ 1 giro	
13	47	M. Schumacher	Haas    	+ 1 giro	
14	99	A. Giovinazzi	Alfa Romeo	+ 1 giro	
15	9	N. Mazepin 	Haas    	-
16	4	L. Norris 	McLaren 	-
17	11	S. Perez 	Red Bull	-
18	18	L. Stroll 	Aston Martin	-
19	16	C. Leclerc 	Ferrari 	-
20	77	V. Bottas 	Mercedes	-

Nicola Saglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.