Esteban Ocon

Esteban Ocon porta a casa oggi nel GP d’Ungheria di F1 una vittoria straordinaria, sudata, sofferta e meritata. Il francese di Alpine infatti, grazie anche al clamoroso strike di Bottas che mette fuori gioco le Red Bull e Norris, riesce a portarsi in testa alla ripartenza della gara senza più lasciarla. A niente sono valsi i timidi tentativi di avvicinarsi da parte di Sebastian Vettel, che oggi comunque si può accontentare di un meritato secondo posto.

Il GP d’Ungheria di F1 passerà agli annali come uno dei più pazzi degli ultimi anni, e non solo per la straordinaria vittoria di Esteban Ocon. Oggi è successo di tutto, dalla pioggia alla safety car, ma senza dimenticare la ripartenza, che ha visto Lewis Hamilton clamorosamente da solo sulla griglia con le gomme intermedie. Un grave errore da parte del Team Mercedes che ha di fatto consegnato la prima vittoria nelle mani di Alpine da quando è tornata in Formula 1.

E soprattutto ha consegnato la vittoria nelle mani di Esteban Ocon. Il pilota francese infatti, dopo il pit-stop di Hamilton si è ritrovato in testa alla gara e da quel momento in poi non l’ha più lasciata. Ocon ha mostrato una grandissima freddezza riuscendo a rimanere calmo per ben 70 giri. E niente da fare nemmeno per Sebastian Vettel , che ha provato ad avvicinarsi al francese mentre era in corso il doppiaggio di Giovinazzi, ma alla fine ha pagato un distacco di soli 1.6 secondi. 

Per Ocon si tratta quindi una vittoria straordinaria, anche considerato che si tratta della prima per Alpine da quando ha cambiato nome, ma anche la prima per Renault come team da quando è rientrata nella massima serie motoristica. Inoltre non si vedeva un successo tutto francese dal 1983, quando Alain Prost vinse proprio con la casa transalpina. Vittoria che comunque premia il lavoro di squadra, in quanto anche Fernando Alonso ci ha messo del suo rallentando la rimonta di Lewis Hamilton.

LE DICHIARAZIONI DI OCON

Al termine della gara Esteban Ocon non ha potuto nascondere tutto il suo entusiasmo: “Che momento. Mi sento così bene. È la prima vittoria da quando il gruppo Renault è tornato in Formula 1. Abbiamo avuto alcuni momenti difficili in questa stagione che abbiamo superato insieme al team”.

“E oggi, cosa posso dire? È fantastico. Complimenti a Fernando, perché penso che la vittoria sia merito anche suo con le lotte che ha fatto. Tutto questo è un lavoro di squadra. Penso che sia stata una giornata fantastica. Tutti mi hanno detto un sacco di cose su Fernando prima che venissi, ma si sbagliavano. Posso dirvi che è un ragazzo fantastico che lavora, e mi sto davvero godendo la collaborazione che abbiamo insieme”.

“Siamo tornati dove meritavamo, quindi è fantastico. Seb è stato velocissimo per tutta la gara, mi ha messo sotto pressione. Ma siamo riusciti a tenerlo a bada”.

Julian D’Agata

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.