Credits: Scuderia Alpha Tauri (pagina Facebook)

Pioggia protagonista nella terza sessione di libere del GP Turchia, sedicesimo appuntamento del Mondiale di Formula 1. Una pista bagnata e scivolosa ha condizionato l’ultima ora a disposizione prima delle qualifiche, con Pierre Gasly che ha ottenuto il miglior tempo davanti alle due Red Bull di Verstappen e Perez. Poche tornate per Hamilton, mentre le Ferrari hanno confermato le buone sensazioni già emerse nella giornata di ieri.

GASLY BRILLA SUL BAGNATO

Nessuna particolare sorpresa dal punto di vista climatico, visto che la pioggia era già ampiamente prevista. Ma le carte rispetto a ieri potranno essere decisamente rimescolate, soprattutto in vista di una qualifica che promette di riservare più di una sorpresa. Le FP3 di Istanbul hanno visto svettare l’Alpha Tauri di Pierre Gasly, in una sessione che ha visto l’asfalto turco asciugarsi progressivamente. Dopo una prima parte che ha reso obbligatorio l’utilizzo delle Full Wet, tutti i piloti hanno ben presto iniziato a montare le gomme intermedie, con l’obiettivo di prendere maggiore confidenza con una situazione per certi versi simile a quella dello scorso anno.

Non sono comunque mancate le uscite di pista. Proprio Gasly è stato autore di uno spettacolare testacoda all’altezza della velocissima curva 11, proprio prima che la Williams di Russell finisse in ghiaia provocando la bandiera rossa. Nella seconda parte della sessione, disavventure anche per Leclerc, Stroll e Alonso, i quali comunque non hanno subito danni alle rispettive vetture.

POCHI GIRI PER HAMILTON

Nell’inedito terzetto motorizzato Honda al vertice, alle spalle di Gasly si sono piazzate le due Red Bull di Verstappen e Perez. Entrambi sono apparsi decisamente più a proprio agio dopo la complicata giornata vissuta ieri. Bene anche le due Ferrari, con Sainz quarto che ha preceduto Leclerc, a conferma di come le Rosse possano dire la loro in entrambe le condizioni.

Nella top ten anche Fernando Alonso, quindi Raikkonen, Tsunoda, Bottas e Ocon. Mentre le McLaren sembrano essersi nascoste, Lewis Hamilton ha completato soltanto cinque passaggi con tempi poco indicativi. Il britannico, come noto, subirà un arretramento di dieci posizioni sulla griglia di partenza per la sostituzione del motore endotermico.

La qualifica turca scatterà alle ore 14:00, con collegamento a partire dalle 13:45 sul nostro sito e sui nostri canali Social per il commento live affidato a Francesco Magaddino, Matteo Figini e Luca Colombo.

Marco Privitera

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.