Valtteri Bottas, vincitore all'Istanbul Park. Foto: Official website Mercedes AMG F1
Valtteri Bottas, vincitore all'Istanbul Park. Foto: Official website Mercedes AMG F1

Valtteri Bottas ha ottenuto la prima vittoria dell’anno a Istanbul, dopo essere partito in prima posizione e aver gestito le difficili condizioni del tracciato. La pioggia caduta in mattinata ha reso la pista completamente bagnata, e il cielo plumbeo, sommato alle temperature basse, non le ha permesso di asciugarsi. Completano il podio le due Red Bull, con Verstappen che si riprende la leadership del Mondiale.

Mercedes a suo agio su pista scivolosa, Lewis furioso

La vettura di Brackley è sembrata essere perfettamente a proprio agio su un tracciato che presentava insidie nascoste in ogni curva. Alla fine, Bottas ha gestito al meglio le gomme intermedie, andando anche a far segnare il giro più veloce nel finale in 1:30.432. Una bella rivincita per il finlandese, all’indomani dell’annuncio del suo passaggio in Alfa Romeo per il 2022. Il pilota di Nasttola è stato lesto nello scatto iniziale, e poi perfetto nel non commettere errori.

Dall’altra parte del box, troviamo un Lewis Hamilton assolutamente furioso con il suo team e quinto sotto la bandiera a scacchi. Il britannico, infatti, è stato richiamato ai box a 10 giri dalla fine contro la sua volontà quando si trovava secondo. Hamilton, a questo punto, avrebbe voluto montare gomme slick, mentre il team ha optato per le intermedie; decisione non certo ben accetta dal pilota inglese, apparso arrabbiatissimo nei team radio.

La leadership del Mondiale è così tornata nelle mani di Max Verstappen, secondo davanti al team mate Sergio Perez. Per l’olandese non è stata una giornata facilissima, ma è stato comunque bravo a gestire la situazione e a non farsi ingolosire nel cercare la vittoria a tutti i costi. Bravo anche Checo, soprattutto nella lotta con Hamilton, in cui ha mostrato i muscoli e l’inglese è stato costretto a scendere a più miti consigli.

La Ferrari prova il colpaccio con Leclerc

Quarto alla fine Charles Leclerc, che per alcuni giri ha annusato il profumo dell’impresa. Il monegasco, infatti, non si è fermato per sostituire gli pneumatici quando lo hanno fatto gli altri, trovandosi così leader della gara. Per una decina di giri, a partire dal trentasettesimo, Leclerc ha provato in tutti i modi a gestire, ma ha dovuto cedere ad un Bottas perfetto. Fermandosi, è rientrato terzo, ma Perez ha avuto la meglio anche grazie alle gomme più calde.

Ottima ottava posizione per Carlos Sainz, ottenuta dopo una rimonta in cui ha mostrato sorpassi bellissimi, soprattutto nella prima fase. Lo spagnolo è stato anche votato Driver of the Day, un’altra soddisfazione per lui. Davanti a lui Lando Norris, sempre produttivo e costante quando si tratta di portare a casa punti importanti per il team McLaren.

Menzione d’onore per Esteban Ocon, che ha chiuso la top ten, unico a non fermarsi per cambiare le gomme. Dopo il GP di Turchia, quindi, è Max Verstappen a tornare leader della classifica, con sei punti di vantaggio su Hamilton che comunque ha fatto del suo meglio per limitare i danni dopo la penalità subita per il cambio di motore endotermico.

La sfida continua tra due settimane ad Austin, che torna in calendario dopo un anno di assenza. Tutti i fan non vedono l’ora, soprattutto adesso che ci stiamo avvicinando alla chiusura di questa fantastica stagione!

Pos     Nr      Pilota 	        Team 	       Tempo/Gap
1	77	V. Bottas 	Mercedes		
2	33	M. Verstappen 	Red Bull	+ 14"584	
3	11	S. Perez 	Red Bull	+ 33"471	
4	16	C. Leclerc 	Ferrari 	+ 37"814	
5	44	L. Hamilton 	Mercedes	+ 41"812	
6	10	P. Gasly 	AlphaTauri	+ 44"292	
7	4	L. Norris 	McLaren 	+ 47"213	
8	55	C. Sainz 	Ferrari 	+ 51"526	
9	18	L. Stroll 	Aston Martin	+ 82"018	
10	31	E. Ocon         Alpine  	+ 1 giro	
11	99	A. Giovinazzi 	Alfa Romeo	+ 1 giro	
12	7	K. Raikkonen 	Alfa Romeo	+ 1 giro	
13	3	D. Ricciardo 	McLaren 	+ 1 giro	
14	22	Y. Tsunoda 	AlphaTauri	+ 1 giro	
15	63	G. Russell 	Williams	+ 1 giro	
16	14	F. Alonso 	Alpine  	+ 1 giro	
17	6	N. Latifi 	Williams	+ 1 giro	
18	5	S. Vettel 	Aston Martin	+ 1 giro	
19	47	M. Schumacher 	Haas    	+ 2 giri	
20	9	N. Mazepin 	Haas    	+ 2 giri

Nicola Saglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.