verstappen qualifiche stati uniti
Photo Credit: Red Bull Racing Twitter

Sarà Max Verstappen a scattare davanti a tutti nel GP degli Stati Uniti in programma domani ad Austin. Sulla pista texana, il pilota olandese ha fatto segnare un ottimo tempo di 1:32.910 che gli è valso la pole position nell’ultimo tentativo del Q3. Secondo invece Lewis Hamilton, davanti all’altra Red Bull di Sergio Perez.

PRONOSTICI RIBALTATI

Risultato tutt’altro che aspettato, almeno fino alla giornata di ieri, quando sembrava la Mercedes la favorita di questo week-end di gara. Nel corso del sabato invece la Red Bull è riuscita ad emergere con entrambi i suoi piloti fin dalla terza sessione di libere, quando è stato Checo Perez ad imporsi nella classifica dei tempi.

Tempi notevolmente più bassi rispetto all’ultimo turno di prove, con Verstappen unico pilota ad abbattere il muro di 1:33. Lontano due decimi di secondo infatti Lewis Hamilton, di soli 15 millesimi più veloce rispetto a Perez, altro grande protagonista di questo sabato. Il messicano era riuscito ad imporsi dopo il primo tentativo del Q3, ma è stato penalizzato da un terzo settore non particolarmente rapido.

Quarto tempo per l’altra Mercedes di Valtteri Bottas. Il finlandese tuttavia dovrà scontare 5 posizioni sulla griglia di partenza e per questo scatterà dalla nona casella in griglia. Guadagna così la seconda fila Charles Leclerc, ripresosi dopo le difficoltà accusate nel corso dell’ultima sessione di libere.

BUONA FERRARI

Oltre al quarto posto ottenuto da Leclerc, la Ferrari guadagna anche la quinta casella in griglia con Carlos Sainz. Vedremo se le “rosse” riusciranno a confermarsi anche in gara, con le due McLaren che scatteranno subito dietro. Tra i piloti del team di Woking il più veloce è stato Daniel Ricciardo, subito davanti al suo compagno di squadra Lando Norris. In quarta fila con il britannico Pierre Gasly.

Quinta fila che vedrà invece schierati Bottas e Yuki Tsunoda, bravo a portare anche la sua AlphaTauri tra i primi 10.

Fuori dal Q3 invece Esteban Ocon, davanti a Sebastian Vettel ed Antonio Giovinazzi. Il tedesco dell’Aston Martin scatterà però dal fondo per via della sostituzione della power unit. Stessa sorte anche per Fernando Alonso e George Russell, rispettivamente quattordicesimo e quindicesimo al termine di questa sessione di qualifiche.

Eliminati al termine del Q1 Lance Stroll, Nicholas Latifi, Kimi Raikkonen, Mick Schumacher e Nikita Mazepin. Domani la gara alle 21 italiane.

Immagine

LEGGI ANCHE: F1 | GP STATI UNITI, FP3: PEREZ PRECEDE SAINZ, VERSTAPPEN TERZO

Carlo Luciani

Carlo Luciani, nato a Salerno l’8 luglio 1996. Vivo a Teora, in Irpinia, terra non propriamente nota per i motori. Nonostante ciò, fin da piccolo sono rimasto profondamente affascinato dal mondo del Motorsport, al quale mi sono avvicinato vedendo vincere Michael Schumacher sulla Ferrari. Alla passione per i motori ho unito quella per la scrittura, e ad oggi sono Giornalista pubblicista e laureando in Ingegneria meccanica presso l’Università Federico II di Napoli. Nel 2020, insieme al collega e amico Michele Montesano, ho pubblicato il primo libro marchiato LiveGP.it “Veloci più del tempo: i protagonisti italiani del Motorsport dagli albori agli anni ‘70”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.