Si è da poco conclusa la terza sessione di prove libere valide per il GP di Sakhir di F1. A svettare nella classifica dei tempi è Max Verstappen grazie al suo 0:54:064. In seconda posizione Valtteri Bottas, che dopo aver sofferto nelle due sessioni del venerdì, si rimette davanti al compagno di squadra.

VERSTAPPEN FA PAURA

Una FP3 condizionata dal traffico, ma che ha visto questa volta Max Verstappen ottenere il miglior crono di giornata. L’olandese ha impressionato sia con gomma soft che con gomma hard, il che lo rende favorito per la vittoria di domani. Secondo Bottas che risponde alle critiche e dimostra di poter essere veloce e concreto. Buona prova comunque di George Russell, che nonostante la settima posizione paga quasi quattro decimi dal compagno. Il giovane inglese non è riuscito a mettere insieme il giro con gomma soft a causa del traffico, ma le prove sui long run lo mettono prepotentemente tra i favoriti per la vittoria di domani.

Terza posizione per Pierre Gasly a tre decimi dalla vetta con la sua Alpha Tauri. Buona prova dei motorizzati Honda in un circuito esigente di cavalli come Sakhir. Quarto Esteban Ocon con la Renault, oggi parso più in palla rispetto agli ultimi weekend. Quinto un buon Lando Norris, a mezzo secondo dalla miglior prestazione di Verstappen.

Sesto Albon, anche lui a mezzo secondo dal compagno di squadra. L’anglo-thailandese ha però ottenuto la sua miglior prestazione con gomma Medium, mostrando a sprazzi anche un buon passo gara. Ottavo Sergio Perez con la prima delle Racing Point, seguito dal compagno di squadra Stroll, nono a meno di venti millesimi. Chiude la top-ten Carlos Sainz, oggi più in difficoltà rispetto all’altra McLaren di Norris.

IN DIFFICOLTA’ LA FERRARI

Undicesima posizione invece per il nostro Antonio Giovinazzi, oggi primo dei motorizzati Ferrari. Il pilota del Biscione paga sette decimi dalla migliore prestazione di Verstappen, il che non fa ben sperare considerando che il giro si conclude sotto il minuto. Dodicesimo Kvyat con l’altra Alpha Tauri, anche lui mai parso al livello del compagno Gasly. Per il russo si fanno sempre più prepotenti le voci che lo vorrebbero fuori dalla squadra a fine stagione.

Soltanto tredicesimo invece Charles Leclerc, che è stato protagonista anche di un testacoda sul finale di sessione. Quattordicesimo Daniel Ricciardo, alle prese con prove di setup in vista della gara, seguito in quindicesima posizione da Sebastian Vettel. Per il tedesco c’è da segnalare la sostituzione in via precauzionale della Power- Unit che lo ha tenuto fermo ai box nei minuti finali della sessione.

Sedicesimo Kimi Raikkonen, mai a suo agio in questo weekend, seguito da Kevin Magnussen diciassettesimo. Diciottesimo Latifi, primo delle Williams, seguito dal debuttante Pietro Fittipaldi con l’altra Haas. Chiude la classifica Jack Aitken sulla Williams, anche lui al debutto in un weekend ufficiale.

Ricordiamo che le qualifiche del GP di Sakhir scatteranno alle ore 18 italiane.

Leggi anche: F1 | GP SAKHIR, L’ANALISI TECNICA: ALLA SCOPERTA DELL’ANELLO AD ALTA VELOCITÀ

Julian D’Agata

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.