Sainz
Credit: account twitter Scuderia Ferrari

Sainz termina il Gran Premio di Russia al terzo posto, dopo che ha condotto la gara per i primi tredici giri. Nel giorno in cui Hamilton ottiene la 100 vittoria in F1, Sainz si rende protagonista di un ottimo sorpasso ai danni di Norris nelle fasi iniziali. Gara invece rovinata per Leclerc, che si è visto sfuggire la possibilità di lottare per il podio con il suo compagno.

La gara di Sainz

Sainz è scattato dalla seconda posizione, ha sfruttato tutta la potenza della sua monoposto per portarsi subito in scia a Norris. Lo spagnolo della Ferrari ha mantenuto la testa della gara per tredici giri, per poi rientrare ai box a causa del graining sulle gomme.

A cinque giri dalla fine della gara, la pioggia è scesa copiosa e il box ha subito chiamato lo spagnolo per il cambio gomme, che gli ha permesso di concludere a podio. Per lo spagnolo questo è il terzo podio in questa stagione di F1 (dopo il secondo posto di Monaco e il terzo posto in Ungheria) e il 777° della Ferrari.

Questo è il commento di Sainz sulla gara: “Oggi ho fatto un’ottima partenza, mi sono trovato in scia a Norris e sono andato a superarlo alla seconda curva. Nel finale, siamo riusciti a fare la sosta ai box al momento giusto e sono rientrato in terza posizione, conquistando il podio. Sono soddisfatto di questo risultato per me e la squadra”.

Non si può dire che la chiamata ai box per il cambio gomme abbia funzionato anche per Leclerc.

La gara di Leclerc

Leclerc è scattato dalla quindicesima posizione ed è riuscito a rientrare nella zona punti con diversi sorpassi. I problemi cominciano durante il primo pit-stop quando i meccanici hanno avuto un problema con il fissaggio della gomma posteriore sinistra. Per il monegasco la gara stava volgendo ad una vera e propria impresa.

Rientrato in pista, Leclerc ha cominciato una seconda rimonta che lo ha riportato di nuovo nella zona punti. Negli ultimi giri, Leclerc è arrivato a pressare il compagno Sainz, quando la pioggia ha di nuovo mescolato le carte. Quando ha cominciato a piovere, in Ferrari hanno ritardato di un giro il suo cambio gomme, facendolo così precipitare al quindicesimo posto.

Leclerc ha poi spiegato ai microfoni Sky la strategia adottata: “Abbiamo discusso se fermarci o no, e ho avuto l’intuizione al giro giusto, ma in quel momento Carlos è rientrato. Lo stavo sorpassando, ma non volevo mettere in difficoltà la squadra con un pit-stop in contemporanea. Il giro dopo però era tardi perché la pioggia è arrivata. Ho continuando a girare sperando che la pista si asciugasse, ma ormai la mia gara era rovinata.”

Chiara Zaffarano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.