f1 norris
Credits: McLaren Social Media

Ce l’aveva quasi fatta Lando Norris a conquistare la prima vittoria in carriera nel GP di Russia di F1. L’inglese, dopo essere stato a lungo in testa, ha visto il proprio sogno sfumare con l’arrivo della pioggia che ha stravolto i piani suoi e della McLaren.

UNA VITTORIA SFUMATA

Niente da fare quindi per Lando Norris che oggi ha solo assaporato il gusto della vittoria nel GP di Russia di F1. Il giovane inglese, dopo aver conquistato la pole position ieri oggi sembrava proiettato verso la gloria dopo aver condotto in testa una gara fantastica, ma il meteo ha cambiato tutto. A pochi giri dalla fine infatti la pioggia si è abbattuta inesorabile sul circuito di Sochi e Norris anziché rientrare come i colleghi decide di continuare con gomme da asciutto.

Una scelta audace sul momento ma che alla fine purtroppo per la McLaren non ha pagato. Norris probabilmente convinto delle proprie capacità sul bagnato si è lasciato ingolosire dalla possibilità di avere la vittoria a portata di mano commettendo forse il primo vero errore della sua carriera in F1. Non dimentichiamoci che Lando ha soltanto 22 anni ed ha fatto solo qualche stagione nella massima serie motoristica, ma ha già mostrato grande maturità e senso di adattamento. Basta chiedere a Lewis Hamilton che oggi non solo ha veramente faticato dietro Norris, ma avrebbe anche terminato la gara in seconda posizione alla spalle del più giovane rivale.

Il giovane inglese cresce in fretta e rispetto ad altri colleghi si sta mettendo in mostra non solo in pista ma anche fuori, dove spopola sui social ed è beniamino dei fan più giovani. L’errore di oggi non può che far bene a Lando per la sua crescita, e siamo sicuri che alla prossima occasione ci penserà due volte prima di prendere un altro azzardo del genere. Sopratutto quando la vittoria è a portata di mano. Alla fine sia per Norris che per la McLaren è stato un weekend quasi perfetto e se non fosse stato per la pioggia e per quell’errore di strategia saremmo qui a parlare di tutt’altro.

LE DICHIARAZIONI DI NORRIS

 Al termine del Gp di Russia di F1, un deluso Lando Norris ha ammesso le sue colpe: “La scelta di continuare sulla gomma d’asciutto è mia, ma si basava sulle informazioni che aveva il team. Ho sbagliato io e me ne assumo la responsabilità, ma abbiamo sbagliato tutti insieme. Il motivo per cui non siamo rientrati è che la quantità di pioggia era costante, solo in un secondo momento ha iniziato ad aumentare. Gli altri team lo sapevano, ed hanno preso una buona decisione”.

Norris prosegue non risparmiando le critiche verso se stesso: “Sono deluso da me stesso. Avremmo potuto vincere la gara, ma non è stato così. Ho fatto tutto ciò che potevo, anche quando le condizioni sono diventare ostiche verso la fine. Ho commesso un paio di errori, ma riuscivo comunque a tenere Hamilton dietro di me. Ero convinto che la decisione di proseguire, soprattutto dopo che ho visto Lewis rientrare ai box, fosse quella corretta. Quando mancano due giri al termine, sei più aggressivo nelle decisioni rispetto a quando ne mancano 20. Ma oggi doveva andare così. Non bisogna dimenticare tutti i lati positivi, tutto il resto del week end, a parte la decisione di non rientrare, è stato perfetto”.

Julian D’Agata

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.