gp qatar bottas fp2
Photo Credit: f1,com

Dopo aver visto una Red Bull al comando nel corso della prima sessione di libere del GP del Qatar, è una Mercedes a svettare nel secondo turno del venerdì. Valtteri Bottas è risultato infatti il pilota più veloce della prima giornata in pista a Losail, con un tempo di 1:23.148, precedendo ancora una volta un super Pierre Gasly.

È SEMPRE LOTTA TRA HAMILTON E VERSTAPPEN

Nonostante nessuno dei due sia riuscito ad imporsi nel corso delle FP2, Max Verstappen e Lewis Hamilton sono sempre molto vicini tra loro. L’olandese ha infatti conquistato il terzo tempo, seguito dal suo rivale al titolo in quarta posizione. Soltanto 72 millesimi a separare i due, ma con dei tempi più alti rispettivamente di 3 e 4 decimi rispetto a Bottas.

Poca simulazione gara per Red Bull, che soltanto negli ultimi minuti è scesa in pista per effettuare dei giri in ottica gara. La squadra austriaca ha infatti perso dei minuti ai box per sistemare l’attuatore del DRS, che aveva già dato problemi negli scorsi appuntamenti mondiali.

FERRARI IN DIFFICOLTÀ

Una Ferrari non particolarmente in forma quella vista fino ad ora in Qatar, con Carlos Sainz decimo e Charles Leclerc soltanto tredicesimo al termine della seconda sessione di libere. Per quel che riguarda invece i diretti avversari delle rosse, vale a dire le McLaren, se da un lato troviamo Daniel Ricciardo al quattordicesimo posto, dall’altro troviamo un Lando Norris quinto. Il pilota inglese si è piazzato subito alle spalle di Hamilton e davanti all’Aston Martin di Lance Stroll.

Settimo invece Yuki Tsunoda, a conferma della competitività dell’AlphaTauri. Soltanto ottavo Sergio Perez, davanti a Sebastian Vettel. Tra le due Ferrari invece si sono piazzati i due piloti Alpine, con Esteban Ocon di soli 15 millesimi più veloce del compagno di squadra Fernando Alonso.

Domani si tornerà in pista per l’ultima sessione di libere e le qualifiche.

Immagine

LEGGI ANCHE:

F1 | GP Qatar, FP1: Verstappen subito davanti a tutti

Carlo Luciani

Carlo Luciani, nato a Salerno l’8 luglio 1996. Vivo a Teora, in Irpinia, terra non propriamente nota per i motori. Nonostante ciò, fin da piccolo sono rimasto profondamente affascinato dal mondo del Motorsport, al quale mi sono avvicinato vedendo vincere Michael Schumacher sulla Ferrari. Alla passione per i motori ho unito quella per la scrittura, e ad oggi sono Giornalista pubblicista e laureando in Ingegneria meccanica presso l’Università Federico II di Napoli. Nel 2020, insieme al collega e amico Michele Montesano, ho pubblicato il primo libro marchiato LiveGP.it “Veloci più del tempo: i protagonisti italiani del Motorsport dagli albori agli anni ‘70”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.