f1 monaco
Credits: Scuderia Ferrari

La Ferrari monopolizza la prima fila del GP Monaco di F1 con Leclerc autore di un giro strepitoso e Sainz che partirà in seconda posizione. Il monegasco firma il miglior giro in 1’11”376 rifilando oltre due decimi al suo compagno di squadra Sainz. Lo spagnolo ha visto svanire però il suo ultimo tentativo in Q3, quando è stato coinvolto nell’incidente di Perez.

IL GIRO PERFETTO DI LECLERC

Nella gara di casa Leclerc conferma la sua velocità e quella della Ferrari, realizzando la pole position. Il monegasco ha dimostrato di trovarsi a suo agio tra le stradine del Principato realizzando nel suo primo tentativo in Q3, il tempo di 1’11”376. Prima della bandiera rossa causata dall’incidente di Perez che ha coinvolto anche Sainz, il monegasco stava comunque migliorando la sua pole.

Leclerc ha parlato così del suo giro: “Ho fatto un bel giro, ma durante il giro finale mi stavo migliorando ancora di più: ero quattro decimi più veloce. La macchina mi dava sensazione fantastiche, poi la bandiera rossa ha neutralizzato le qualifiche, ma la pole position resta”. Per quanto riguarda il rischio pioggia, Leclerc ha commentato così: “Domani piove? Mi va bene lo stesso.”

Leclerc e la Ferrari hanno dimostrato anche nelle stradine di Monaco di essere veloci in qualifica, ma hanno bisogno anche di una vittoria per cancellare il ritiro in Spagna. Leclerc deve recuperare i punti persi per riprendersi la prima posizione nel Campionato Piloti F1.

SAINZ SFORTUNATO NEL SUO ULTIMO TENTATIVO

Nel suo primo tentativo in Q3, Sainz ha realizzato il secondo tempo con più due decimi di ritardo rispetto al compagno. Durante l’ultimo tentativo lo spagnolo ha colpito con la sua Ferrari la Red Bull di Perez che era finita contro il guardrail. Questo ha causato la bandiera rossa e il termine della qualifiche, impedendo agli altri piloti di terminare il loro giro.

Sainz ha commentato così la sua qualifica: “Perez ha avuto un incidente davanti a me, io ero già nel giro lanciato e ho dovuto frenare bruscamente ma l’ho colpito. E’ la seconda volta che a Monaco, la bandiera rossa mi impedisce di fare la pole”. Sulla gara di domani, lo spagnolo della Ferrari ha commentato: “In macchina ho sensazione positive, anche per la gara di domani”.

Sainz deve usare la gara di domani per riscattare le ultime prestazioni poco brillanti nelle ultime uscite e dare così un contributo nella lotta Costruttori.

Chiara Zaffarano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.