Charles Leclerc riporta la Ferrari in pole a Monaco. Credit: @Scuderia Ferrari Press Office

In modo assolutamente incredibile e rocambolesco, Charles Leclerc riporta la Ferrari in pole position svettando nelle qualifiche del GP Monaco. Al termine di una sessione tiratissima, il monegasco è riuscito a svettare finendo a muro nell’ultimo tentativo e causando l’esposizione della bandiera rossa. In prima fila ci sarà anche Max Verstappen con la Red Bull, mentre saranno Bottas e Sainz a scattare dalla seconda fila. Solo settimo Lewis Hamilton.

Una qualifica pazzesca, dove i migliori si sono alternati al top racchiusi in una manciata di millesimi. Alla fine l’ha spuntata la Ferrari di Charles Leclerc, che sulla pista di casa è riuscito a riportare il Cavallino in pole ad un anno e mezzo di distanza dall’ultima prodezza. Per Leclerc a Monaco la gioia è arrivata in modo decisamente inconsueto, visto il botto finale che lo ha visto protagonista nei secondi conclusivi alla seconda curva delle Piscine. Un episodio che ha costretto la Direzione Gara ad interrompere la sessione in anticipo, proprio mentre tutti i piloti erano impegnati nell’ultimo tentativo.

VERSTAPPEN IN PRIMA FILA, HAMILTON DOVE SEI?

Prima pole casalinga dunque per Leclerc, in un week-end in cui la Ferrari ha dimostrato la propria solidità su un circuito certamente atipico ma dove il pilota, spesso e volentieri, fa la differenza. Amaro in bocca per Verstappen, il quale si è visto impossibilitato a dare la caccia al giro veloce del ferrarista, ma che domani avrà una ghiotta occasione per guadagnare punti preziosi in classifica su Hamilton. Il campione del mondo in carica è apparso infatti l’ombra di sé stesso, al punto da non riuscire mai ad inserirsi realmente nella lotta con i migliori. Per lui un settimo tempo finale che rende la sua gara di domani decisamente in salita.

GIOVINAZZI IN TOP TEN

Meglio di lui ha fatto Valtteri Bottas, abile nel riuscire a sfruttare al meglio il potenziale della Mercedes e capace di mettersi alle spalle la seconda Ferrari di Carlos Sainz. Lo spagnolo è stato costantemente nelle posizioni di vertice, forse mancando l’appuntamento con il “colpo” vincente nel Q3. In quinta piazza un positivo Lando Norris, sempre più leader indiscusso in casa McLaren, mentre in sesta piazza uno straordinario Pierre Gasly si è messo alle spalle con l’Alpha Tauri la Mercedes del campione del mondo. La top ten è stata completata da Sebastian Vettel, finalmente autore di una prestazione degna della sua fama, il quale si è messo alle spalle Sergio Perez, decisamente in ombra e sottotono con la seconda Red Bull. Decima piazza per un ottimo Antonio Giovinazzi, il quale è riuscito a portare per la prima volta l’Alfa Romeo in Q3.

Davvero serrata la bagarre anche a centro gruppo, con l’Alpine di Ocon che ha preceduto un deluso Daniel Ricciardo, mentre Stroll, Raikkonen e Russell hanno completato l’elenco dei piloti presenti in Q2. Fuori dai giochi già nella prima parte Yuki Tsunoda e soprattutto Fernando Alonso, apparso in difficoltà e lontano dal compagno di squadra. A completare lo schieramento Latifi e Mazepin, mentre Mick Schumacher non ha preso parte alle qualifiche dopo l’incidente del mattino.

Gli occhi di tutti a Monaco nel corso del pomeriggio saranno puntati sul box Ferrari, per cercare di capire l’entità dei danni riportati dalla vettura di Leclerc. Per gli uomini in rosso, dita incrociate nella speranza che non vi sia la necessità di dover procedere con la sostituzione del cambio. Nel frattempo, Montecarlo è in visibilio per le gesta del suo nuovo Principe.

Marco Privitera

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.