Tutto è pronto nel Principato di Monaco per lo spettacolo della corsa più glamour dell'anno. Tra yacht di lusso e grattacieli sono pronti a sfidarsi i protagonisti del Mondiale di Formula Uno per la sesta prova stagionale. Dopo la straordinaria pole position ottenuta ieri in qualifica, Daniel Ricciardo si presenta come grande favorito per la gara, su una pista dove i sorpassi rappresentano una manovra praticamente impossibile. Ma non per questo la sfida di Monaco è priva di spunti d'interese: tra salite, discese, tombini, guard rail e trabocchetti ad ogni curva, il circuito monegasco si presenta come di consueto ricco di incognite.

Puntano al bersaglio grosso le Mercedes, dopo il patatrac di Barcellona, ma anche la Ferrari con Vettel vuole raggiungere l’obiettivo minimo del podio, dopo un inizio di weekend difficile. Seguiremo la gara in diretta con la nostra cronaca a partire dalle ore 13:50, a cura di Marco Pezzoni, Piero Ladisa e Francesco Magaddino, mentre qui potrete seguire, giro dopo giro, tutte le fasi salienti di questa gara. Buon divertimento!

13:48 – Si è appena concluso l’inno nazionale monegasco. Benvenuti a Montecarlo da Alessandro Gazzoni. Pioggia battente sul circuito del Principato, l’acqua potrebbe rovinare i piani del poleman Ricciardo.

13:58 – Meno di due minuti al semaforo verde per il giro di riscaldamento. Sulla griglia tutto è pronto. Lo scorso anno a trionfare fu Nico Rosberg seguito da Sebastian Vettel e Lewis Hamilton. Dal 2013 è un piota Mercedes a trionfare tra i tombini del tracciato cittadino più glamour del campionato.

14:00 – Safety car in pista. Le condizioni del tracciato non permettono la normale procedura di partenza che avverrà quindi lanciata alle spalle della vettura di sicurezza.

2/78 – Sempre safety car in pista. Era dal 2008 che non si correva in queste condizioni climatiche a Montecarlo.

2/78 – Problemi di software per Kvyat. Il russo torna al box per sostituire il volante.

3/78 – Esce ora dai box il russo della Toro Rosso che ha perso un giro nei confronti del gruppo.

5/78 – Sempre grossi problemi per Daniil Kvyat. È quasi in lacrime il russo nel team radio. La classifica, che è la stessa della griglia, vede Ricciardo al comando. Alle sue spalle Rosberg, Hamilton, Vettel, Hulkenberg, Sainz, Perez, Alonso, Bottas, Raikkonen e a seguire tutti gli altri. Ventesimo Verstappen che partiva dalla pit lane.

6/78 – Nei team radio i piloti iniziano a lamentarsi per la permanenza della safety car. Secondo i protagonisti la pista è sempre stata pronta per correre.

7/78 – Spegne le luci la safety car. Al termine di questo giro sarà Rack and Roll a Monaco!

8/78 – Si è fatto attendere ma ora scatta il vero via del GP di Monaco 2016!

8/78 – subito Box per Magnussen che monta le intermedie.

8/78 – Ricciardo prende un buon gap dalle due Mercedes

8/78 – Virtual Safety Car! Ganda botto alla Saint Devote per Palmer. La sua Renault è completamente distrutta.

9/78 – Incidente molto strano quello del britannico. Il pilota della casa francese ha perso di colpo l’auto sul rettilineo dei box andando a sbattere contro il muro esterno, per poi terminare la sua corsa nella via di fuga di Curva 1.

10/78 – Probabilmente a tradire Palmer è stata la segnaletica orizzontale del fondo stradale monegasco.

10/78 – Finisce ora il regime di Virtual Safety car. Ricciardo ha un buon margine sui due Mercedes. Hamilton è un Leone in gabbia che cerca a ogni curva di attaccare Rosberg. Alle loro spalle è tranquillo Vettel.

11/78 – Giro veloce per Jenson Button. Il pilota McLaren monta la gomma intermedia.

11/78 – Incidente per Raikkonen e Grosjean. Ha avuto la Peggio il ferrarista che ha perso l’ala anteriore. Ala che si incastra sotto l’anteriore sinistra e costringe Raikkonen al ritiro.

11/78 – Era arrivato lungo al tornantino del grand Hotel Kimi che ha sbattuto contro il muro. Alla curva seguente, il Blanchimont basso, non riuscendo a curvare ha portato fuori traiettoria anche la Haas del francese.

13/78 – Ricciardo sta dominando la corsa! Ha preso 3 secondi su Rosberg solo nell’ultimo giro!

14/78 – Box per Sebastian Vettel. Il tedesco monta la gomma intermedia ribaltando al strategia. Al momento questa è la gomma che garantisce la miglior prestazione.

15/78 – Deve avere qualche problema Nico Rosberg. Il leader del Mondiale perde costantemente 2/3 secondi al giro dalla Red Bull di Ricciardo che ora è a oltre 10 secondi di distanza.

15/78 – Entra Fernando Alonso. Ormai è un valzer continuo ai box per montare le gomme intermedie.

15/78 – Molto veloce Vettel che è alle spalle di Felipe Massa.

16/78 – Sosta per Bottas che monta l’intermedia. Vettel ora rischia di perdere tempo dietro alla Williams del brasiliano. Per Vettel è fondamentale rimanere a meno di 20 secondi dalle mercedes per passarle con il Pit Stop.

16/78 – Hamilton passa Rosberg e vola via. Nico ha grandi difficoltà di guida.

17/78 – Non rientra Massa. Questo è un problema per Vettel che rischia di veder sfumare la strategia. Intanto Hamilton martella tempi importanti per guadagnare strada su Daniel Ricciardo.

17/78 –  Si è creato un trenino interessante alle spalle di Massa. Ora ci sono Vettel Hulkenberg e Alonso.

18/78 –  Hamilton ormai è fuori dalla portata degli inseguitori per il sorpasso ai box. 

19/78 – Ci fa divertire Verstappen che è gia risalito fino alla quindicesima posizione a suon di sorpassi.

20/78 – È critica la situazione per Sebastian Vettel. Il Ferrarista perde tempo prezioso alle spalle della Williams di Massa. Se non dovesse riuscire a passare alla svelta per il tedesco della Rossa diventerebbe molto difficile arrivare in zona podio.

21/78 – Rientra Rosberg appena si è creato il Gap per uscire davanti a Massa e Vettel.

21/78 – Sosta anche per Massa. Ruota a ruota Vettel Rosberg che vede prevalere il pilota Mercedes.

22/78 – Incidente! Vanno a muro alla Rascasse Kvyat e Magnussen. Il russo della Toro rosso ha Speronato la Renault del danese. 

23/78 – Capolavoro strategico della Force India! Perez rientra tra Rosberg e Vettel!

23/78 – Si sta asciugando sempre più la pista potrebbe crearsi la situazione per montare la gomma da asciutto.

23/78 – Vediamo la classifica di questo GP 2016 di Montecarlo mentre Ricciardo effettua la sua sosta. Al comando Hamilton, poi Ricciardo Rosberg, Perez, Vettel Hulkenberg, Sainz, Alonso, Gutierrez e Verstappen.

24/78 – Hamilton è l’unico pilota in pista a non aver effettuato la sua sosta. Il campione in carica potrebbe attendere per montare subito la gomma da asciutto.

25/78 – Si sta asciugando molto alla svelta l’asfalto del principato. Hamilton sembra guidare in tranquillità al comando della gara.

26/78 – Primo e secondo settore: traiettoria asciutta. Ultimo settore ancora umido. Chi sarà il primo ad azzardare?

27/78 –  Le due Red Bull sono a caccia. Ricciardo ha ripreso Hamilton e Verstappen ci fa divertire un sorpasso dopo l’altro. L’olandese dopo aver sorpassato Button pera è attaccato agli scarichi di Gutierrez.

28/78 – Si avvicina sempre di più Ricciardo ad Hamilton. Sorpassare un mastino come l’inglese, anche con la gomma meno prestazionale, non è cosa facile.

29/78 – Hamilton sta sfoderando ogni molecola del suo talento. Riuscire a girare come sta facendo con la gomma Full Wet in queste condizioni è una cosa fenomenale. E ritengo questo aggettivo quasi stretto allo stile di guida dell’inglese.

30/78 – 1:29.462, Giro veloce per Felipe Massa.

31/78 – Ericsson è il primo ad azzardare la gomma UltraSoft. Pronti i meccanici Mercedes. Rientra Perez.

31/78 – Abbassa il ritmo Vettel che vuole guadagnare per sorpassare con il pit stop Perez. 

32/78 – Era sulle Tele Hamilton che decide ora di rientrare a motare le gomme Ultrasoft.

32/78 – Momenti di concitazione ai box Rosberg ha avuto problemi perdendo la posizione nei confronti di Sebastian Vettel. Perez invece riesce a rimanere davanti alla Ferrari numero 5. Vettel inoltre ha montato la gomma gialla!

33/78 –  Clamoroso al box Red Bull!!!!!! Ricciardo era rientrato ai box ma i meccanici non avevano pronte le gomme e lo hanno lasciato fermo per troppo tempo! Ad approfittarne è stato Lewis Hamilton che ora è in testa e ha la gara in discesa!

33/78 – Ricapitoliamo la classifica di questo pazzo, pazzo GP: Hamilton al comando con gomma ultra soft, Secondo Ricciardo con la Super Soft. Poi Perez con gomma Soft, alle sue spalle Vettel con lo stesso compound di gomme. Alle loro spalle Alonso, Rosberg, Hulkenberg, Sainz, Verstappen Button.

35/78 – Amici, che gara! Che bello raccontarvela! Vettel vola con il giro veloce: 1:25.164. Ricciardo martella Hamilton che non ha la sicurezza di arrivare fino alla fine con queste gomme. Alonso sta dando l’anima per tenere alle sue spalle Rosberg. E ora Verstappen!!! MURO! MURO! e Virtual safety Car.

36/78 – L’incidente di Verstappen è avvenuto alla curva del casinò: in percorrenza di curva un bloccaggio ha portato la sua Red Bull fuori traiettoria per poi sbattere contro il guardrail esterno.

37/78 – Riprende la normale gara. Hamilton ha traffico davanti e Ricciardo potrebbe approfittarne.

37/78 – Ricciardo!!!!! Prova a prendersi la posizione alla chicane del Porto dopo un lungo di Hamilton. L’inglese ha stretto Daniel vicino al muro. Ma il pilota della Red Bull sta dando spettacolo in pista guidando più come si addice nel Rally di Montecarlo alla Mirabeau bassa mettendo la sua RB-12 tutta di traverso come fa Valentino con la M1.

39/78 – Perez e Vettel guadagnano sulla coppia di testa. Hamilton guadagna su Ricciardo.

40/78 – 1:22.129 Giro veloce di Hamilton che guadagna 3 decimi su Ricciardo.

41/78 – 1:21.726, Giro record di Vettel ora che cerca di guadagnare su Perez. Non sarà però facile sopravanzare il piota Force India.

42/78 – Ora è Ricciardo ha guadagnare quasi un secondo su Hamilton! Purtroppo c’è il rischio concreto che la corsa terminerà con il limite delle due ore e non ai 78 giri previsti.

46/78 – 1:19.778 Lewis Hamilton! Giro veloce! L’incognita per l’inglese, ve lo ricordo, è che le sue gomme non reggano fino alla fine della gara.

47/78 – Inizia a spingere forte Perez che guadagna sul duo di testa portandosi dietro Sebastian Vettel. Per il ferrarista il podio è sempre più duro da raggiungere.

47/78 – 1:19.645 Giro veloce ora per Perez che, come Vettel, monta la gomma gialla soft e che quindi non avrà problemi a mantenere un ritmo costante fino alla fine della corsa.

48/78 – Altro giro record di Perez che ferma il cronometro sull’1:19.417, tempo molto simile anche per Vettel. I due sono gli unici a stare costantemente sotto il muro dell’1:20

49/78 – Si ripete la storia: Perez giro veloce: 1:19.219. Tempo fotocopia di Vettel. i due guadagnano un altro mezzo secondo sulla testa.

50/78 –  DI nuovo Virtual safety car. Incidente tra le due Sauber alla Rascasse. L’ultima volta, per l’incidente di Verstappen, questo regime aveva sfavorito Perez che aveva perso 2 secondi dalla coppia di testa, prova che questo regime è da perfezionare.

52/78 – Ci prova ancora Ricciardo alla chicane del porto ma Hamilton riesce a difendersi bene.

53/78 – 53 giri percorsi, ne mancano 25 sulla tabella di marcia. Sono le 15:25 si arriverà al limite delle due ore in questa edizione 2016 del gran premio monegasco.

54/78 – Si ritira anche Ericsson dopo Nasr. Fuori entrambe le Sauber che, pochi giri fa, sono stati protagonisti di un incidente casalingo.

56/78 –  1:18.670: giro record di Sebastian Vettel che però è lontano da Sergio Perez. Il distacco è di circa 3 secondi.

57/78 – Problemi di doppiati per Ricciardo che perde su Hamilton e vede avvicinarsi Perez. Il messicano ha abbassato il divario da 8 a 7 secondi.

58/78 – Molto molto male Nico Rosberg. Il leader della classifica iridata quest’oggi si sta rendendo protagonista di una gara anonima: sesto posto per lui alle spalle di Alonso e con un ritardo di oltre 40 secondi dalla Ferrari di Vettel che ora occupa il quarto posto.

60/78 – Errore di Ricciardo alla Rascasse. L’australiano ha boccato l’anteriore destra per riuscire a curvare e non andare a barriera.

61/78 – 1:18.423: giro veloce di Vettel che guadagna un secondo su Hamilton. La gomma Soft sembrerebbe essere la migliore in pista al momento.

62/78 – 1:18.385: Altro giro veloce di Vettel che guadagna un secondo su Perez.

62/78 – Team radio interessante di Jenson Button. All’inglese è stata comunicata la possibilità di pioggia tra 6 giri.

63/78 – Cerca il Limite Sebastian Vettel che timbra un’altro giro veloce in 1:18.005.

65/78 – Sta cercando di andare al limite Vettel e in questo caso il rischio è stato grandissimo! A Massenet un bloccaggio ha rischiato di far terminare la gara del quattro volte iridato nella stessa maniera di Max Verstappen. Qui si vede l’esperienza del campione contro il Rookie.

67/78 – Ricciardo ritorna a spingere e guadagnare su Lewis Hamilton. il duo di testa ci regalerà emozioni fino al termine della gara. Alle loro spalle le due posizioni sembrerebbero ormai definite la terza e la quarta posizione con Perez che ha visto il proprio vantaggio tornare a 3 secondi su Seb Vettel.

68/78 – Virtual Safety car attiva per un telone che si è staccato ricadendo sul rettifilo dei box. I commissari sono stati lesti a rimuoverlo dal tracciato.

69/78 – Precisa come non mai la guida di Lewis Hamilton. L’inglese è in totale controllo con un gap di 2 secondi che lo separa da Daniel Ricciardo.

71/78 – Alonso comunica al box della presenza di gocce di pioggia sulla propria visiera: i colpi di scena in questa gara non sono ancora terminati!

72/78 –  1:17.939: Giro veloce di Hamilton!! Indietro Vettel ha guadagnato tantissimo su Perez, ora il tedesco è a 9 decimi dalla Force India siamo a 9 minuti dal termine della corsa!

73/78 – Per la prima volta la situazione in pista è tranquilla. Approfittiamone per ricapitolare la situazione: Al comando un fenomenale Lewis Hamilton. Secondo Daniel Ricciardo tradito dai suoi meccanici che al pit stop si erano dimenticati le gomme. Terzo Sergio Perez che si torva in zona podio dopo una strategia perfetta del suo muretto. Alle sue spalle, a meno di 8 decimi, Sebastian Vettel. Quinto posto per un grandissimo Fernando Alonso, alle sue spalle Nico Rosberg, delusione di giornata. Poi HUlkenberg, Sainz, Button e Massa.

77/78 – Inizia ora a scendere la pioggia. Pioggia che ormai non dovrebbe più rappresentare un elemento cruciale per il destino della gara.

78/78 – Siamo alle ultime curve per Lewis Hamilton che, con un paio di giri in più, avrebbe doppiato anche il compagno di squadra Nico Rosberg.

78/78 – Lews Hamilton vince! Lewis Hamiton vince per la seconda volta il GP di Montecarlo.

78/78 – Primo posto per Hamilton. Secondo un deluso Ricciardo che oggi avrebbe potuto vincere se non fosse stato per il disastro ai box. Podio fantastico anche per Sergio Perez e la Force India che chiude al terzo posto davanti a Sebastian Vettel su Ferrari. Quinto un ottimo Fernando Alonso che si regala il lusso di chiudere davanti ad una Merceds: quella di Nico Rosberg, oggi lontano parente del mattatore delle prime quattro gare, che viene preceduto al traguardo anche da HUlkenberg. Chiudono la zona punti Sainz, Button e Massa.

PREMI F5 PER AGGIORNARE LA PAGINA

Furibondo Daniel Ricciardo nel team radio post gara. “Nulla di ciò che direte potrà migliorare la situazione”, queste le parole dell’australiano. Da Montecarlo e da Alessandro Gazzoni è tutto. Vi invito naturalmente a rimanere du LiveGP.it per il post gara.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.