Max Verstappen
Credits: Pirelli Motorsport

Max Verstappen vince il GP del Messico dominando la gara dall’inizio alla fine. Fondamentale, oltre che spettacolare, la manovra con cui l’olandese allo start si è preso la prima posizione bruciando le due Mercedes impegnate a battagliare tra loro. Sul podio con il leader del Mondiale, Lewis Hamilton e l’idolo di casa Sergio Perez. Giornata positiva in casa Ferrari che, con il 5° e 6° posto di Leclerc e Sainz sale al terzo posto della classifica riservata ai team.

 

E’ sempre più il Mondiale di Max Verstappen. L’olandese della Red Bull conquistando in Messico la vittoria numero 19 in carriera porta a 19 punti il vantaggio su Lewis Hamilton quando mancano 4 gare al termine della stagione.

MAGIA DI MAX ALLO START

Il GP del Messico si decide allo start quando uno strepitoso Max Verstappen sfruttando la scia del poleman Valtteri Bottas riesce a girare in testa alla prima curva, superando un incredulo Lewis Hamilton. Dura poco la fuga dell’olandese della Red Bull visto che la Race Direction è costretta a far uscire la Safety Car per permettere la rimozione della vettura di Yuki Tsunoda coinvolta nel parapiglia scatenato dal contatto tra Ricciardo e Bottas che causa il testacoda di quest’ultimo.

FUGA RED BULL

Al restart Verstappen riesce immediatamente a dare uno strappo significativo alla gara con Hamilton che oltre a non tenere il suo passo deve guardarsi le spalle da un Sergio Perez galvanizzato dal suo pubblico. Il ritmo incessante del messicano costringe la Mercedes ad effettuare il pit stop, che Hamilton effettua al giro 30 rientrando in pista con gomma dura, imitato tre giri più tardi dal leader della corsa.

LA RIMONTA DI PEREZ

In testa si porta Sergio Perez che, dopo aver effettuato la sua sosta al giro 41, si lancia all’inseguimento di Hamilton sospinto dal tifo incessante del pubblico di casa. Il ricongiungimento tra i due avviene a 10 giri dal termine con il messicano che in un paio di occassioni, sfruttando il DRS,tenta invano il sorpasso sul pilota della Mercedes.

TRIONFO DI VERSTAPPEN

A beneficiare della lotta tra i due è Max Verstappen che in passerella vince per la terza volta in carriera il GP del Messico tagliando il traguardo con 16 secondi di vantaggio su Hamilton e Perez. Ottimo 4° posto per Pierre Gasly, davanti alle due Ferrari di Charles Leclerc e Carlos Sainz, che con i piazzamenti odierni salgono al terzo posto della classifica iridata, guidata dalla Mercedes con un solo punto di vantaggio sula Red Bull. Chiudono la Top 10 Sebastian Vettel (7°), Kimi Raikkonen (8°), Fernando Alonso (9°) e Lando Norris (10°).

Prossimo appuntamento con la Formula 1 è per la prossima settimana con il GP del Brasile sul circuito di Interlagos.

Vincenzo Buonpane

LEGGI ANCHE:

F1 | GP Stati Uniti, le pagelle ai protagonisti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.