verstappen fp2 messico
Photo credit: f1.com

Dopo la doppietta conquistata al termine della prima sessione di prove libere, Max Verstappen è tornato al comando nel secondo turno di libere in Messico. Dopo aver inizialmente deluso le aspettative, il pilota Red Bull è riuscito a strappare il primo tempo nel turno pomeridiano di Città del Messico con un tempo di 1:17.301.

RED BULL SI RIPORTA AL COMANDO

Grande prestazione da parte del leader del campionato, che ha dato quasi mezzo secondo al secondo classificato Valtteri Bottas. Proprio il finlandese è risultato invece il più veloce della prima sessione, riuscendo a battere il suo compagno di squadra Lewis Hamilton.

Il britannico, invece, non è andato oltre la terza posizione nell’ultimo turno del venerdì, risultando 85 millesimi più lento del compagno di box. Differenze sostanziali tra le Mercedes e la Red Bull, con la monoposto di Milton Keynes apparsa più veloce nel tratto guidato grazie ad un maggior carico aerodinamico. Le vetture di Brackley sono risultate invece più veloci nel primo settore.

Quarto posto per l’idolo di casa Sergio Perez, comunque non lontanissimo dai primi. Il messicano ha pagato un distacco di mezzo secondo dal suo compagno di squadra e domani tenterà sicuramente di migliorarsi per scavalcare quantomeno le due Mercedes.

FERRARI: BENE MA NON BENISSIMO

Ci si aspettava una Ferrari competitiva sulle alture di Città del Messico, ma fino ad ora le Rosse non hanno soddisfatto appieno le attese. Un secondo di distacco dalla vetta, con Carlos Sainz quinto e Charles Leclerc settimo. Tra i due un ottimo Pierre Gasly, con Yuki Tsunoda ottavo vicinissimo al monegasco. Attenzione dunque alle due AlphaTauri per questo fine settimana.

In top ten anche Sebastian Vettel, nono, e Fernando Alonso, decimo. In netta difficoltà le due McLaren, soltanto dodicesima con Lando Norris e addirittura quindicesima con Daniel Ricciardo.

QUI la classifica completa della seconda sessione di prove libere del GP del Messico.

Immagine

LEGGI ANCHE:

F1 | GP Messico, libere 1: Mercedes al top, gli altri…nella polvere

Carlo Luciani

Studente magistrale in Ingegneria Meccanica per l’energia e l’ambiente, laureato in Ingegneria Meccanica e giornalista pubblicista. Nel 2020, insieme al collega e amico Michele Montesano, ho pubblicato il primo libro marchiato LiveGP.it “Veloci più del tempo: i protagonisti italiani del Motorsport dagli albori agli anni ‘70”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.