f1 giovinazzi

Antonio Giovinazzi conferma l’ottimo periodo di forma e conquista l’ottava posizione nella Sprint Qualifying del GP d’Italia di F1. Il pilota di Martina Franca però domani in gara partirà dalla settima casella grazie alla retrocessione di Valtteri Bottas.

GIOVINAZZI ANCORA IN TOP TEN

Non era mai successo in questa stagione di F1 di vedere Antonio Giovinazzi stabilmente in top ten. Ma da quando il suo futuro è stato messo in discussione il pilota pugliese ha dimostrato di non farsi intimorire dalle voci tirando fuori tutto il potenziale dell’Alfa e forse anche qualcosa in più. Oggi il nostro Antonio dopo essere partito dalla decima casella ha spinto dall’inizio alla fine senza risparmiarsi, riuscendo a sorpassare ed a tenersi dietro la Red Bull di Perez nel finale ed a conquistare una meritata ottava posizione.

Ottava posizione che domani in gara si tramuterà in settima, visto che Valtteri Bottas partirà dal fondo della griglia per aver sostituito la Power Unit. Occasione d’oro per Giovinazzi, che proprio in casa nel GP d’Italia può sognare di ottenere il primo risultato importante in F1 davanti ai propri tifosi. Difficile immaginare un podio per l’Alfa Romeo visto che la gara domani sarà lunga tra pit-stop e strategie, ma un piazzamento in top 5 potrebbe equivalere ad una vittoria per Giovinazzi e mettere ancora più in crisi Vasseur sulla scelta di chi affiancherà Bottas nel 2022.

LE DICHIARAZIONI DI ANTONIO

Al termine della Sprint Qualifying del GP d’Italia di F1, Antonio Giovinazzi ha dichiarato: “È stata gara una diversa, con 35 kg di benzina in macchina e senza pit-stop né strategia, dove abbiamo spinto dal primo giro fino alla fine. Già stamattina abbiamo visto un buon passo sulla macchina. Il focus era fare un buon primo giro e guadagnare posizioni. Siamo riusciti a passare Perez, anche se poi è stato difficile tenere la posizione su di lui nel finale”. 

Sulla gara di domani Giovinazzi tiene bene i piedi per terra consapevole che sarà dura: “Domani partiremo settimi davanti ai nostri tifosi e cercheremo di finire il weekend nel miglior modo possibile. La Sprint Qualifying? A Silverstone non mi era piaciuta, qua invece sì. La gara di domani invece sarà lunga e diversa da oggi, con i pit-stop e la strategia. Speriamo di tenere il passo”.

Julian D’Agata

Leggi anche: F1 | GP ITALIA, GIOVINAZZI E LA SUA LOTTA PER LA SOPRAVVIVENZA IN ALFA ROMEO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.