Hamilton Gran Bretagna

Vittoria al cardiopalma del campione inglese Lewis Hamilton nel finale rocambolesco del Gran Premio di Gran Bretagna. Dopo una gara dominata, tutti vanno in crisi di gomme negli ultimi giri.

Il finale più incredibile e inaspettato della Formula 1 recente va in scena sul tracciato di Silverstone, dove vince la Mercedes di Lewis Hamilton. Una gara incredibile, noiosa e scontata fino alle sue battute conclusive, quando si accende con un finale degno un copione hollywodiano e in cui errori e intuizioni la fanno da padrone.

FUNAMBOLO

Lewis Hamilton taglia il traguardo su tre ruote dopo il cedimento della sua gomma anteriore sinistra scoppiata durante l’ultimo giro e precede quasi in volata Max Verstappen. Questa rimarrà inevitabilmente l’immagine di giornata. Ma una manciata di giri prima stessa sorte era toccata a Valtteri Bottas che aveva strapazzato le sue gomme nella rincorsa ad Hamilton e finisce invece fuori dai punti.

Il buon senso impone al muretto Red Bull di richiamare Verstappen per un cambio gomme finale, mossa che lo salva probabilmente dallo stesso destino, ma gli costa drammaticamente la vittoria perché senza quella sosta avrebbe sicuramente raggiunto e passato Hamilton.

TUTTI IN CRISI

Sì perché oltre alle Mercedes la crisi di gomme colpisce un po’ tutti negli ultimi giri. La mescola hard della Pirelli viene portata al limite possibile di giri percorsi e non è la prima volta che sul tracciato inglese, così severo sulle gomme anteriori, assistiamo a cedimenti di questo tipo.

Oltre agli uomini in nero anche Carlos Sainz incappa nella medesima sventura e lo stesso Charles Leclerc (ottimo terzo sul traguardo) deve rallentare tantissimo per riuscire ad arrivare in fondo. C’è preoccupazione ora per la prossima gara sempre su questo stesso circuito fra sette giorni, quando la Pirelli ha previsto mescole più morbide con una scelta che farà senz’altro discutere.

Oltre al finale adrenalinico il Gran Premio di Gran Bretagna non ha regalato particolari emozioni: Mercedes si è confermata di un altro pianeta e lontanissima per tutti, Verstappen unico a non naufragare a distacchi siderali, Ferrari senza qualità ma abile nel raccogliere per lo meno il massimo possibile.

“HE’S A LUCKY BOY”

Il commento dell’ingegnere di pista di Verstappen a fine gara si riferisce chiaramente a Lewis Hamilton, salito sul podio con il figlio di Didier Pironi, oggi ingegnere in Mercedes. Complice la sfortuna occorsa a Valtteri Bottas (che chiude il weekend a zero punti), con la vittoria di oggi il campione del mondo in carica consolida ancora di più il comando nella classifica piloti mettendo una serissima ipoteca su questo mondiale in cui di fatto non ha rivali se non il proprio compagno di squadra. Il quale oggi, se non per un breve momento alla prima curva non è mai stato in grado di impensierirlo davvero.

La vittoria di Hamilton potrebbe però attirare l’attenzione dei commissari (sebbene non sia sotto indagine) per aver percorso l’ultimo giro con una ruota forata causando una possibile perdita di detriti lungo la pista. Per una situazione analoga è stata infatti penalizzato Giovinazzi e dunque aspettiamoci qualche possibile comunicazione nelle prossime ore.

Leggi anche: F1 | GP GRAN BRETAGNA, GARA: HAMILTON VINCE SU TRE RUOTE!

Stefano De Nicolo’

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.