L’undicesimo appuntamento del Campionato 2019 di Formula 1 è il Gran Premio di casa di Sebastian Vettel (… per non parlare degli altri piloti tedeschi in gara) e si corre sul tracciato di Hockenheim. Le prove libere hanno visto le Ferrari molto in forma, ma le qualifiche hanno ridimensionato in maniera brutale i sogni di gloria della Rossa: problemi tecnici sulla PU costringeranno Vettel a partire dalla ventesima casella e Leclerc dalla decima. Davanti abbiamo una prima fila con due piloti e due scuderie in stato di grazia: Hamilton e Verstappen. Chi girerà per primo all’ostica seconda curva e la pioggia, prevista e arrivata copiosa in mattinata, potrà rimescolare le carte in tavola e regalarci un Gran Premio dall’esito imprevedibile? Per scoprirlo, seguite il GP con noi attraverso la cronaca web e su Radio LiveGP.




Premi F5 per aggiornare

GIRO DI RIENTRO – Che grandissima gara: un po’ di pioggia ha regalato un pomeriggio davvero interessante, con una prestazione maiuscola da parte di Verstappen e una gran rimonta per Vettel. Male le AMG Mercedes, peccato per Leclerc. Due Alfa Romeo nei punti, ma che grandissima gara per Kvyat e la Toro Rosso! Ci sarà molto da commentare oggi, in una gara che ci ha definitivamente riconciliati con questo sport, dopo qualche pomeriggio di sbadigli. Appuntamento sulle pagine di LiveGP.it per tutti gli approfondimenti!

POS / PILOTA / SCUDERIA
GAP / PITSTOP

1 Max Verstappen Red Bull Racing
Leader 5
2 Sebastian Vettel Ferrari
+7.333 5
3 Daniil Kvyat Toro Rosso
+8.305 4
4 Lance Stroll Racing Point
+8.966 5
5 Carlos Sainz McLaren
+9.583 3
6 Alexander Albon Toro Rosso
+10.052 4
7 Kimi Räikkönen Alfa Romeo Racing
+12.214 4
8 Antonio Giovinazzi Alfa Romeo Racing
+13.849 4
9 Romain Grosjean Haas F1 Team
+16.838 5
10 Kevin Magnussen Haas F1 Team
+18.765 6
11 Lewis Hamilton Mercedes
+19.667 6
12 Robert Kubica Williams
+24.987 5
13 George Russell Williams
+26.404 5
14 Pierre Gasly Red Bull Racing
— 4
15 Valtteri Bottas Mercedes
— 4
16 Nico Hulkenberg Renault
— 3
17 Charles Leclerc Ferrari
— 3
18 Lando Norris McLaren
— 2
19 Daniel Ricciardo Renault
— 1
20 Sergio Perez Racing Point

BANDIERA A SCACCHI – Vince Max Verstappen, ma che rimonta per Sebastian Vettel e che gara eccezionale per Daniil Kvyat e la Toro Rosso in terza posizione!

GIRO 64 – Ultimo giro per Max Verstappen in testa, secondo Vettel, terzo Kvyat.

GIRO 63 – Vettel è dietro a Kvyat per la seconda posizione, intanto Gasly è fuori dopo un contatto con Albon! Pubblico in visibilio con Vettel che passa in seconda posizione!

GIRO 61 – GPV per Verstappen, 1:16.645. Ora il DRS è attivo e Vettel passa Stroll al tornantino! Vettel è terzo!

GIRO 61 – Vettel va alla caccia di Stroll! Non è ancora il momento del DRS, ma Vettel si fa vedere!

GIRO 60 – Ripartiti! Vettel attacca Sainz e lo passa! Vettel quarto!

GIRO 59 – Safety car in pista, situazione attuale dei primi dieci: Verstappen, Kvyat, Stroll, Sainz, Vettel, Albon, Gasly, Raikkonen, Grosjean e Giovinazzi.

GIRO 58 – Fuori Bottas! Stessa curva e stessa dinamica di Hamilton, ma Valtteri sbatte con l’anteriore ed è fuori! Safety car in pista.

GIRO 57 – Versappen comanda con undici secondi di vantaggio su Kvyat; Hamilton è ultimo. Intanto le immagini indugiano sulle HAAS che… di nuovo… vanno a contatto!

GIRO 56 – Bottas non riesce ad avere ragione di Stroll; Vettel intanto si avvicina a Sainz, che fa parte del trenino che ambisce al terzo posto.

GIRO 55 – Raikkonen passa Magnussen per la decima posizione, Vettel segna il GPV e si libera di Albon; ora va all’attacco di Sainz.

GIRO 53 – Bottas timido su Stroll (terzo), Sainz si accoda al pilota AMG Mercedes; in curva 1, però, Hamilton si gira!

GIRO 52 – GPV per Vettel, ora settimo con Albon nel mirino.

GIRO 51 – GPV per Verstappen, nove secondi su Stroll, che viene attaccato da Kvyat: il russo è in seconda posizione. Ma è Giovinazzi a limare il GPV!

GIRO 50 – GPV per Verstappen! Vettel ora si mette dietro a Gasly!

GIRO 49 – GPV per Kvyat! Albon passa Gasly, Vettel nono. Bottas è quarto, Hamilton è dodicesimo (dopo aver scontato i cinque secondi di penalità).

GIRO 48 – Verstappen in testa, Stroll secondo, Kvyat terzo!

GIRO 47 – Rientrano tutti ai box! Alla fine del giro vi diamo l’aggiornamento della situazione.

GIRO 46 – Ripartiti! Vettel passa Giovinazzi, ma dalle parti di Hamilton si forma un trenino!

GIRO 45 – La vettura di servizio rientrerà alla fine del giro. Stroll intanto monta le gomme da asciutto.

GIRO 44 – La vettura di Hulkenberg sta per essere spostata, ma continua ancora il regime di safety car.

GIRO 43 – Gara neutralizzata, top 3: Verstappen, Bottas e Hamilton.

GIRO 42 – Entra ai box Verstappen e cambia le gomme, montando di nuovo le intermedie; nella manovra non perde la posizione e ora si trova davanti alle AMG Mercedes con le gomme usurate. Si ferma anche Vettel e rientra intorno alla decima posizione.

GIRO 41 – Hulkenberg va fuori nella… solita… ultima curva, proprio sulla scritta dei 125 anni Mercedes: entra di nuovo la safety car.

GIRO 40 – GPV per Max Verstappen, mentre Raikkonen va lungo nella stessa curva in cui sono andati lunghi Leclerc e Hamilton.

GIRO 39 – Hamilton passa Hulkenberg e sale in terza posizione. Le due AMG Mercedes ora sono a circa nove secondi dal battistrada Verstappen.

GIRO 38 – Bottas passa Hulknberg al tornantino e passa in seconda posizione, distanziato di circa 8.8 rispetto a Verstappen.

GIRO 37 – Hamilton nuovamente sotto investigazione per essere andato troppo lento sotto safety car; intanto però l’inglese sorpassa Albon, ma Bottas non riesce a passare Hulkenberg.

GIRO 35 – Verstappen dispone di 4.4 su Hulkenberg dopo praticamente un paio di giri in bandiera verde. Hamilton non riesce ad attaccare Albon.

GIRO 34 – Ripartiti! Verstappen in testa, poi Hulkenberg e Bottas. Gasly passa Vettel, ma poi il tedesco passa di nuovo il francese. Intanto Hamilton viene penalizzato di cinque secondi per l’ingresso ai box.

GIRO 33 – Situazione come al giro precedente, con neutralizzazione sotto safety car.

GIRO 32 – Mentre viene spostata la vettura di Leclerc, questa è la situazione di classifica (tutti su intermedia): Verstappen, Hulkenberg, Bottas, Albon, Hamilton, Sainza, Raikkonen, Vettel, Gasly e Giovinazzi. Hamilton sotto investigazione per essere entrato ai box tagliando dopo il birillo di delimitazione.

GIRO 31 – Situazione molto confusa sotto safety car; ricapitolando, Leclerc è fuori, Verstappen è primo, Hulkenberg secondo e Bottas terzo. Incredibile quarto posto per Albon! Vettel ottavo.

GIRO 30 – Anche Hamilton va fuori nella stessa curva di Leclerc, ma riesce a riprendere la pista con la vettura incidentata! Caos ai box AMG Mercedes con il cambio del musetto e delle gomme! Hamilton riparte con le gomme intermedie dopo un lunghissimo pit stop!

GIRO 29 – Rientra Hamilton mentre viene data bandiera verde… ma va fuori Charles Leclerc! Il monegasco è fuori dalla gara! Safety car in pista!

GIRO 28 – Rientra Leclerc: gomma morbida per lui! Hamilton è sulle intermedie, ma, grazie alla VSC dovuta all’uscita di Norris, il monegasco riesce a saltare fuori dai box al secondo posto!

GIRO 27 – Si ferma Bottas: anche per lui gomma a banda gialla! Intanto Max Verstappen fa un 360° nel secondo settore!

GIRO 26 – La situazione strategica è piuttosto complicata, visto che montare le gomme d’asciutto sembra ancora una scelta azzardata. Rientra però Max Verstappen, che monta gomma media!

GIRO 25 – Vettel ai box! Il tedesco monta gomma morbida e rientra in pista in undicesima posizione!

GIRO 24 – Verstappen è incollato al posteriore di Bottas! Nel primo settore (verso il tornantino) e nell’ultimo l’olandese sembra averne di più del pilota AMG Mercedes!

GIRO 23 – Magnussen ai box e monta una gomma morbida!

GIRO 22 – L’ingegnere di pista di Hamilton dice: “pioggia nella corsia box”. Hamilton ha un discreto vantaggio su Bottas, seguito da vicino da Verstappen… e lì dietro si vede apparire Leclerc!

GIRO 21 – Vettel parla di gomme al limite…

GIRO 20 – Sainz arriva lungo all’ultima curva e si gira, ma poi riprende la strada; a quanto pare è il terzo settore quello più bagnato.

GIRO 19 – Anche Hulkenberg sfrutta la gomma nuova e passa Raikkonen: ora il tedesco è in quinta posizione! Leclerc sempre velocissimo e si avvicina visibilmente ai primi tre.

GIRO 18 – Errore di Verstappen al tornantino, ma è Leclerc che sta tirando come una furia! 1:27.697 per il monegasco.

GIRO 17 – Bandiera verde, ma si nota che durante le soste ai box Leclerc ha avuto problemi, mentre Hulkenberg ha deciso il rientro all’ultimo momento.

GIRO 16 – Sotto VSC, in Ferrari decidono di cambiare le gomme a Leclerc… a cui vengono montate le gomme intermedie; stessa strategia per Hulkenberg.

GIRO 15 – Dalla “sala dei bottoni”, per l’unsafe release di Leclerc viene decisa una multa per la Ferrari… decisione particolare, di cui se ne parlerà. Intanto Ricciardo ha evidenti problemi con la sua Renault e la parcheggia! Bandiera gialla e virtual safety car!

GIRO 14 – Dai box alcuni piloti vengono informati del fatto che nei prossimi minuti potrebbe ritornare la pioggia, dunque la scelta della strategia per le gomme si fa più complicata; intanto i primi dieci sono: Hamilton, Bottas, Verstappen, Leclerc, Hulkenberg, Raikkonen, Vettel, Sainz, Albon e Giovinazzi.

GIRO 12 – Le due Ferrari si trovano in quarta e settima posizione con, rispettivamente, Vettel e Leclerc; il problema è che le Rosse sembrano avere un passo un po’ più lento rispetto agli altri e Charles è costretto a un traverso evidente in entrata dell’ultima curva.

GIRO 10 – Hamilton gira sul tempo di 1’29 netto e al momento dispone di circa 2.8 di vantaggio su Bottas.

GIRO 9 – Confermata l’investigazione per un probabile unsafe release di Leclerc su Grosjean.

GIRO 8 – Spettacolo in pista per la sesta posizione tra Raikkonen, Magnussen e Vettel! Il danese, con le gomme da full wet, si deve accodare.

GIRO 7 – GPV per Hamilton! Hamilton, Bottas e Verstappen sono i primi tre. Leclerc quarto, poi Hulkenberg, Magnussen, Raikkonen, Vettel, Sainz e Stroll che chiude i primi dieci.

GIRO 6 – GPV per Bottas, mentre Leclerc attacca Magnussen per il quarto posto alla prima curva!

GIRO 5 – Si riparte! Hamilton, Magnussen e Bottas i primi tre.

GIRO 4 – Rientra Hamilton e monta le intermedie, stessa storia per Bottas, che però deve aspettare che si liberi la pitlane…

GIRO 3 – Rientra Vettel e monta le intermedie!

GIRO 2 – Max Verstappen passa Kimi Raikkonen in terza posizione! Vettel è dodicesimo, ma Perez va fuori ed è chiamata in pista la safety car!

GIRO 1 – Alla fine del primo giro: Hamilton, Bottas, Raikkonen, Verstappen, Hulkenberg, Leclerc, Grosjean, Gasly, Sainz e Magnussen che prende la posizione su Perez.

PARTENZA – Max Verstappen va in stallo, Kimi Raikkonen ne approfitta e va in terza posizione!

DECISIONE – Dopo tre giri di formazione (non contati), la partenza sarà da fermo, con il semaforo.

GIRO DI FORMAZIONE – Scatto regolare per tutti. Alla fine del primo giro dietro la vettura di servizio, non è stato ancora deciso come sarà la partenza. Stessa storia alla fine del secondo e del terzo giro. I piloti via radio scalpitano affinché venga dato il via libera. Il conteggio dei giri non è ancora iniziato.

PRIMA DELLA PARTENZA – Il giro di formazione sarà sotto safety-car, poi verrà chiarito se ci sono le condizioni per partire al semaforo o con la vettura di servizio. Effettivamente con le condizioni in pista e considerando la limitata esperienza con queste vetture sul bagnato, una partenza controllata dalla safety-car sembra l’idea migliore…

A dieci minuti dalla partenza, circola voce che lo start sarà dato in regime di safety-car. C’è da notare che parecchi piloti in griglia non hanno una gran esperienza con la guida in Formula 1 in condizioni di bagnato.

Binotto dice che avrebbe preferito le condizioni di asciutto; Gasly e Russell concordano che le condizioni iniziali daranno luogo a qualche complicazione, ma che la gara potrebbe, per questo, farsi interessante.

Rettifichiamo quanto scritto in precedenza: tutto lo schieramento partirà su gomme da bagnato: durante i giri di installazione si sono visti alcuni bloccaggi al tornantino, succederà lo stesso anche in gara? Ricordiamo che si tratta della prima gara sotto la pioggia del Campionato.

Con il bagnato in pista e la probabilità di ulteriore pioggia oltre il 60%, ecco cosa scrive Mario Isola a riguardo dei tempi di cross-over:

Prima della partenza, diamo un’occhiata al prospetto, fornito dalla Pirelli, delle gomme da asciutto nuove e utilizzate:

Luca Colombo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.