Sainz imola
Sainz escluso al termine del Q2 nelle qualifiche di Imola

Non sono mancate le sorprese in questo sabato di qualifiche di F1 ad Imola. I distacchi contenuti ed una pista che non lascia spazio ad errori, hanno caratterizzato la sessione decisiva per stabilire la griglia di partenza di domani. Sorridono a metà Mercedes e Ferrari, che se da un lato possono festeggiare le prestazioni di Hamilton e Leclerc, di certo non possono essere soddisfatte dei loro compagni di squadra Bottas e Sainz. Lo stesso vale anche per Alpine, in Q3 con Ocon e soltanto quindicesima con Alonso.

SAINZ MANCA LA TOP 10

Un Carlos Sainz poco convincente nel corso di questa sessione di qualifiche. Il pilota spagnolo non è riuscito a tirar fuori un buon giro, commettendo delle imperfezioni che alla fine lo hanno portato all’esclusione in Q2.

Non un week-end brillante fino ad ora per il madrileno, che domani sarà costretto a risalire dall’undicesima posizione. Sarà dunque una corsa impegnativa, su una pista in cui è difficile trovare il sorpasso. Dalla sua parte Sainz avrà però la scelta della gomma in partenza, ma anche questa opzione potrebbe essere annullata dalla possibilità di pioggia per domani.

Nelle interviste post-sessione, lo spagnolo ha poi ammesso i suoi errori, complice anche la poca confidenza con il tracciato, ammettendo però di avere il potenziale per poter essere veloce in ogni curva.

BOTTAS E ALONSO TOPPANO NEL MOMENTO DECISIVO

Sicuramente deludente il sabato di Valtteri Bottas, poleman dello scorso anno sul circuito del Santerno. Il finlandese ha infatti chiuso il Q3 soltanto con l’ottavo tempo, per via dell’annullamento del tempo ottenuto nell’ultimo tentativo, comunque non all’altezza dei primi 3. Il vicecampione del mondo ha accusato problemi di bilanciamento sulla sua Mercedes, commettendo diversi errori che non gli hanno permesso di completare un buon giro.

Situazione in qualche modo analoga a quella di Bottas anche per Fernando Alonso, più veloce del compagno di squadra nelle prove libere ma decisamente lontano in qualifica. Lo spagnolo, però, a differenza del pilota Mercedes, ha dichiarato di trovarsi bene alla guida della sua Alpine. Tuttavia il due volte campione del mondo è risultato essere il più lento nel Q2, mentre il suo compagno Esteban Ocon è riuscito addirittura a conquistarsi un posto tra i primi 10.

Insomma, giornata difficile per questi tre piloti, che domani saranno chiamati a riscattarsi. E chissà se la pioggia possa giocare un ruolo da protagonista domani in quel di Imola.

LEGGI ANCHE:

F1 | Gp Emilia Romagna, qualifiche: Hamilton in pole davanti al duo Red Bull. 4° Leclerc

Carlo Luciani

 

Carlo Luciani, nato a Salerno l’8 luglio 1996. Vivo a Teora, in Irpinia, terra non propriamente nota per i motori. Nonostante ciò, fin da piccolo sono rimasto profondamente affascinato dal mondo del Motorsport, al quale mi sono avvicinato vedendo vincere Michael Schumacher sulla Ferrari. Alla passione per i motori ho unito quella per la scrittura, e ad oggi sono Giornalista pubblicista e laureando in Ingegneria meccanica presso l’Università Federico II di Napoli. Nel 2020, insieme al collega e amico Michele Montesano, ho pubblicato il primo libro marchiato LiveGP.it “Veloci più del tempo: i protagonisti italiani del Motorsport dagli albori agli anni ‘70”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.