Anche la seconda sessione di prove libere del Gran Premio della Cina, terza prova stagionale del Mondiale 2018 di Formula Uno, ha visto Lewis Hamilton svettare nella classifica dei tempi. Dopo aver monopolizzato le FP1, l’inglese ha rimarcato il suo particolare feeling con questa pista (5 successi su 11 partecipazioni) stampando la migliore prestazione in 1’33”482 con gomme ultrasoft.

Come visto al mattino, anche il pomeriggio di Shanghai ha rimarcato un ottimo Kimi Raikkonen, che ha fermato il proprio best lap, nel corso del quale ha trovato traffico nella parte centrale di pista, a soli sette millesimi da Hamilton, rispetto gli oltre tre decimi e mezzo pagati nelle prime libere. Leggermente più staccata la Mercedes del connazionale Valtteri Bottas che ha concluso a 33 millessimi dalla W09 guidata dal compagno di squadra Lewis Hamilton.  A chiudere il gruppetto di testa, che ha visto i primi quattro racchiusi in appena un decimo, troviamo la Ferrari SF71-H numero cinque di Sebastian Vettel.

Per quel che concerne il passo gara, difficile ad oggi da decifrare, dove i primi hanno mostrato performance piuttosto simili, Hamilton ha ottenuto il migliore parziale (1’37”898) utilizzando gomme soft, come Raikkonen, mentre Bottas e Vettel hanno montato le medie. Convincente anche il passo della Renault, forse dettato da un minor carico di benzina rispetto alla concorrenza. 

Continuando a scorrere la classifica dei tempi assoluti, alle spalle di Mercedes e Ferrari troviamo la Red Bull di Max Verstappen (1’33”823) che precede di mezzo secondo la Renault di Nico Hulkenberg. Completano la Top Ten la Haas di Magnusse, la Renault di Sainz, la Red Bull di un anonimo Ricciardo e la McLaren di Alonso.

Problemi invece per la MCL33 di Stoffel Vandoorne, che ha dovuto parcheggiare in pista la propria monoposto a una decina di minuti dalla bandiera a scacchi, poco prima dell’arrivo della pioggia, per mancato fissaggio di una gomma dopo essere ripartito dai box. Episodio che, dopo quanto accaduto in Bahrain sulla Ferrari di Raikkonen, è stato messo sotto investigazione dalla Race Direction che potrebbe sanzionare la McLaren con un unsafe release.

Domattina si torna pista per la terza e ultima sessione di prove libere (il via alle 5:00, ora italiana), antipasto delle qualifiche che scatteranno alle 8:00 con commento integrale su Radio LiveGP a partire dalle 7:50.

Piero Ladisa 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.