Valtteri Bottas, poleman a Interlagos. Credits: Mercedes AMG F1 Official website
Valtteri Bottas, poleman a Interlagos. Credits: Mercedes AMG F1 Official website

È Valtteri Bottas ad aggiudicarsi la Sprint Qualifying del Gran Premio del Brasile, con una gara dominata praticamente dal primo all’ultimo giro. Seconda posizione per Max Verstappen, mentre quinto ha terminato Lewis Hamilton, in rimonta dopo la squalifica subita a causa dell’irregolarità sul suo DRS. Terza posizione per Carlos Sainz, bravo a tenere testa a Segio Perez.

Valtteri Imprendibile, Max “contenuto”

La gara si è risolta nel giro di pochi metri, quando Bottas ha preso la prima posizione ai danni di Max Verstappen. A questo punto, il finlandese ha preso il margine necessario per restare in prima posizione fino alla fine dei 24 giri previsti. Bravo il pilota di Nasttola, che da quando ha annunciato l’addio alla Mercedes sembra essersi levato un bel peso dalle spalle.

Max Verstappen, invece, non è sembrato brillantissimo al via. L’olandese ha perso due posizioni in quattro curve, con anche un rischio importante corso alla Descida do Lago. Dopo due giri, però, si è subito ripreso ed ha superato Carlos Sainz, per poi portarsi sulla coda di Bottas. Il box però lo ha richiamato, consigliandoli calma, e Max si è messo “tranquillo” a difendere la seconda posizione, che gli frutta così due punti in più nel Mondiale.

Quinta posizione finale per uno scatenato Lewis Hamilton; il britannico, partito in ultima fila, ha fatto quello che ha potuto in soli 24 giri, portandosi comunque a ridosso dei primi. Un’altra dimostrazione, se mai ce ne fosse bisogno, che Lewis non mollerà fino alla fine.

Bene Sainz, Leclerc spento

Un’ottima Sprint Qualifying quella di Carlos Sainz; il madrileno ha chiuso in terza piazza, tenendosi alle spalle la Red Bull di Sergio Perez. Carlos, così come Bottas, ha sfruttato al meglio il potenziale delle gomme rosse, portandosi subito davanti. A metà gara, non si è scomposto nonostante i suoi pneumatici fossero ormai alla frutta, ed ha mantenuto un’ottima terza posizione.

Settimo posto per Charles Leclerc, che nel finale non ha potuto contenere il ritorno prepotente di Hamilton. Il monegasco è apparso meno aggressivo e performante di Sainz, forse anche a causa delle gomme gialle montate sulla sua Ferrari. Domani, sarà fondamentale partire bene per avere più possibilità di portarsi subito a ridosso dei primi.

Ottava posizione per Pierre Gasly, ancora una volta in difficoltà in questo formato di gara rispetto alla qualifica propriamente detta. Chiudono la top ten Esteban Ocon e un ottimo Sebastian Vettel, ancora una volta più performante del team mate Stroll.

Appuntamento a domani, con il Gran Premio del Brasile; ricordiamo che Lewis Hamilton partirà in decima posizione, dopo la penalità subita per il cambio della ICE sulla power unit della sua Mercedes.

Pos     Nr      Pilota 	        Team 	       Tempo/Gap
1	77	V. Bottas	Mercedes		
2	33	M. Verstappen	Red Bull	+ 1"170	
3	55	C. Sainz	Ferrari 	+ 18"823	
4	11	S. Perez	Red Bull	+ 19"787	
5	44	L. Hamilton	Mercedes	+ 20"872 (*)
6	4	L. Norris	McLaren 	+ 22"558	
7	16	C. Leclerc	Ferrari 	+ 25"056	
8	10	P. Gasly	AlphaTauri	+ 34"158	
9	31	E. Ocon 	Alpine  	+ 24"632	
10	5	S. Vettel	Aston Martin	+ 34"867	
11	3	D. Ricciardo	McLaren 	+ 35"869	
12	14	F. Alonso	Alpine  	+ 36"578	
13	99	A. Giovinazi	Alfa Romeo	+ 41"880	
14	18	L. Stroll	Aston Martin	+ 44"037	
15	22	Y. Tsunoda	AlphaTauri	+ 46"150	
16	6	N. Latifi	Williams	+ 46"760	
17	63	G. Russell	Williams	+ 47"739	
18	7	K. Raikkonen	Alfa Romeo	+ 50"014	
19	47	M. Schumacher	Haas    	+ 61"680	
20	9	N. Mazepin	Haas    	+ 67"474

Nicola Saglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.