f1 russell

In una delle sessioni di qualifiche F1 più emozionanti degli ultimi anni a risaltare è la super prestazione di George Russell, che riesce a piazzare la sua Williams in seconda posizione alle spalle soltanto di Max Verstappen.

RUSSELL EROE DEL GIORNO

Oggi George Russell si è meritato l’appellativo di eroe di giornata grazie alla super prestazione che lo piazza in seconda posizione nelle qualifiche di F1 valide per il GP del Belgio. Il pilota britannico ha mostrato una guida incredibilmente pulita e sicura, in uno dei circuiti più difficili e tecnici del Circus. E come se non bastasse ci si è messa anche la pioggia a farla da padrone, ma non è bastata per fermare l’arrembante Russell che oggi ha dimostrato più che mai di meritare quel sedile occupato da Valtteri Bottas.

Grazie ad un tempo di 2:00.086 infatti il pilota della Williams ha agguantato una insperata almeno per la vigilia, seconda posizione. Per Russell si tratta della seconda partenza in prima fila della carriera, dopo essere riuscito nella stessa impresa però al volante della Mercedes. L’inglese è sceso in pista nei primi minuti del Q3 con gomme Full Wet salvo poi decidere di rientrare ai box per montare le Intermedie. Scelta azzeccata in quanto Russell grazie a dei parziali record riesce a conquistare la prima posizione provvisoria davanti ad Hamilton.

Solo un guizzo finale di Max Verstappen ha negato a Russell la gioia della prima partenza al palo in F1. L’olandese infatti si dimostra ancora una volta mago della pioggia e fuoriclasse assoluto, ma per Russell con una macchina decisamente inferiore tre decimi di distacco non sono cosi tanti. Ed a questo punto l’interrogativo sorge spontaneo ed è sempre lo stesso: cosa sarebbe in grado di fare questo ragazzo su una Mercedes? Speriamo che il tempo possa darci una risposta, considerando che gli anni passano e sarebbe un peccato non vedere sbocciare un giovane talento come Russell, che almeno una chance di certo la merita.

LE DICHIARAZIONI DI RUSSELL

Interpellato al termine delle qualifiche ai microfoni della F1, George Russell ha dichiarato: “Non so cosa dire. Pensavo di aver già fatto un buon lavoro entrando in Q3, ma riuscire a centrare la prima fila è qualcosa di incredibile. Siamo riusciti ad entrare in pista nel momento giusto. La macchina mi ha trasmesso un gran feeling ed io ho avuto sempre più fiducia”. 

Russell ha dichiarato di non avere nulla da perdere ed essere in Q3 equivale ad una vittoria: “Non avevo nulla da perdere. Per noi essere in Q3 era già un grande risultato. Abbiamo deciso di provarci utilizzando la mappatura più spinta per l’ultimo giro. Adesso dobbiamo convertire questo risultato in un arrivo a punti domani. Dobbiamo provare ad attaccare ed ottenere il miglior risultato possibile. Spero che anche domani andrà altrettanto bene”.

Julian D’Agata

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.