George Russell

George Russell finalmente ce l’ha fatta. Dopo essersi visto sfumare per colpe non sue il primo podio in carriera quando era al volante della Mercedes a Sakhir, il pilota della Williams ha finalmente centrato l’obiettivo grazie alla seconda posizione ottenuta nel caotico GP del Belgio di F1.

UN PODIO NEL CAOS

Un GP caotico è dire poco visto che la gara non si è nemmeno disputata ma sono stati percorsi soltanto due giri dietro la Safety Car. Due giri che però sono bastati a George Russell per mantenere la seconda posizione conquistata in qualifica e portare a casa nove punti causa punteggio dimezzato ed il primo podio in carriera.

Un risultato per niente scontato alla vigilia e che quasi sicuramente non sarebbe stato confermato se la gara si fosse disputata. Ma si sa il Motorsport è imprevedibile ed oggi ne abbiamo avuto la prova più lampante. La F1 sicuramente ha rimediato una figuraccia a livello mondiale facendo scendere in pista le monoposto soltanto per due giri ma dall’altro lato non sarebbe stato nemmeno giusto sminuire il risultato ottenuto sabato.

Si perché George Russell ieri ha disputato una qualifica straordinaria considerate le condizioni meteo e la monoposto che si trova a guidare in questa stagione. La seconda posizione di ieri è un mezzo miracolo considerato il divario tecnico con gli avversari di “Fascia alta” ed è giusto che questo sforzo venga premiato. Seppure con punteggio dimezzato. I nove punti conquistati oggi da Russell ed il punto di Latifi, portano infatti la Williams a quota venti ed al terzultimo posto in classifica. Il secondo posto equivale ad una vittoria per Russell che grazie a questo risultato mette una mezza ipoteca sul sedile occupato da Bottas in Mercedes.

LE DICHIARAZIONI DI RUSSELL

Sono stato premiato per aver disputato delle grandi qualifiche”. Ha dichiarato Russell al termine della gara. “Oggi è andata così, è stata una giornata un po’ strana. Mi dispiace tanto per i fan, ci hanno dato sostegno incredibile. Non siamo riusciti a fare la gara, ma per me e per il team è un risultato fantastico”. 

George Russell ci tiene ancora una volta a sottolineare il grande lavoro del team fatto in questi anni: “Oggi il sabato è contato tanto, abbiamo festeggiato per questo. Tutto il team merita questo risultato visto che abbiamo fatto un grande lavoro negli ultimi due anni. Non c’era però nulla che lo dimostrasse. Ieri finalmente ce l’abbiamo fatta e oggi siamo premiati con il podio. Sicuramente festeggerò”.

Julian D’Agata

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.