norris

Da baby fenomeno a predestinato, il passo è breve. E’ quanto sta capitando a Lando Norris che, stagione dopo stagione, sta dimostrando di poter essere uno dei piloti in grado di poter competere per la vittoria del titolo iridato. E il secondo posto nella qualifica di oggi, a pochi millesimi dall’imprendibile Verstappen, è solo uno dei tanti indizi che fanno del giovane inglese una certezza assoluta del Circus.

La quarta posizione nel Mondiale Piloti, a soli 10 punti da Sergio Perez, non può più essere considerata una casualità. E in attesa che Charles Leclerc e George Russell dispongano di vetture in grado di poter lottare per le primissime posizioni, è il 21enne di Bristol quello che, della nuova generazione, potrà cucirsi addosso il ruolo di anti Verstappen.

CAPOLAVORO IN QUALIFICA

Ovviamente non in questa stagione che, salvo miracoli, pare piuttosto indirizzata verso Milton Keynes e verso il #33 olandese che anche oggi sul A1 Ring ha conquistato la pole position. Ma non in maniera così netta soprattutto per merito di Norris che, con due giri davvero al limite, ha chiuso a soli 48 millesimi dalla Red Bull.

OBIETTIVO PODIO

Certo, in gara è pura utopia cercare di insidiare il velocissimo Verstappen, ma il raggiungimento del podio è un obiettivo assolutamente alla portata del giovane inglese che, una volta indossato casco e guanti, dismette i panni di bravo e simpatico ragazzo per indossare quelli di pilota concreto e terribilmente efficace.

PASSAGGIO DI CONSEGNE CON HAMILTON?

La prima fila conquistata oggi, nel giorno dell’annuncio del rinnovo biennale di Hamilton, può essere vista come un’ideale passaggio di consegne tra il campione affermato e colui che ne potrà prendere l’eredità anche in patria in termini di popolarità. Non che Hamilton sia sul viale del tramonto, attenzione, ma il rimescolamento delle carte nel 2022, unito alla competitività della McLaren, potrà mettere sicuramente in condizione Norris di potersi giocare le sue chances in ottica Mondiale.

SOLIDITA’ E CONCRETEZZA

Sono queste le caratteristiche migliori del pilota inglese che, oltre ad una innata velocità, è un pilota che sbaglia davvero pochissimo e riesce ad essere concreto soprattutto nel giro secco. Ma anche in gara, a parte qualche raro passaggio a vuoto, Norris ha dimostrato di saper gestire al meglio le varie fasi di un Gran Premio, non disdegnando la bagarre ed i corpo a corpo.

VINCERE CON LA MCLAREN

L’obiettivo di Lando? Vincere gare e il Mondiale con la McLaren con cui, nel weekend di Monaco, ha firmato un rinnovo della durata pluriennale: “Mi sento parte della famiglia e non potevo immaginare di iniziare la fase successiva della mia carriera da nessun’altra parte. Il mio impegno con la McLaren è chiaro: il mio obiettivo è vincere le gare e diventare campione del mondo di Formula 1 e voglio farlo con questo team. Da quando siamo uniti nel 2017 la nostra progressione è stata coerente e abbiamo chiare ambizioni insieme per il futuro”.

Vincenzo Buonpane

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.