abu dhabi tsunoda
Credit: profilo Twitter Scuderia Alpha Tauri

Nel tramonto di Abu Dhabi, che chiude questo mondiale di F1, brillano in qualifica Norris, Tsunoda e Sainz. Nella lotta per il titolo mondiale, Verstappen riesce a battere Hamilton in qualifica, mentre dietro i piloti si danno battaglia. Anche la Ferrari, con Sainz, riesce a mettersi davanti ad uno spento Bottas, che conclude la sua avventura in Mercedes con un sesto posto in griglia.

La qualifica Norris

Il pilota della McLaren, dopo diverse prestazioni opache negli scorsi GP, si qualifica in terza posizione con un tempo di 1’22’’931. Con questo tempo ha battuto Sergio Perez (oggi quarto), prendendo solo mezzo secondo da Lewis Hamilton. Norris ha dichiarato alla fine della qualifica: “Non so da dove ho tirato fuori questo giro. Già nel primo tentativo mi ero migliorato molto anche se avevo commesso qualche errore, mentre nel secondo tentativo ho realizzato un giro pulito. È stato un terzo tempo sorprendente”.

Norris conclude parlando della lotta al titolo tra Verstappen e Hamilton, ha così commentato: “Sono un pochino nervoso perché voglio restare fuori da questa lotta, vedere cosa combinano nel corso dei primi giri o durante tutta la gara”.

Tsunoda velocissimo

Un altro pilota che si è esaltato è Yuki Tsunoda. Il giapponese ha battuto per la prima volta il compagno di squadra in qualifica, mostrandosi veloce in tutte le fasi. Nonostante un giro annullato durante la Q3, domani Tsunoda partirà in ottava posizione. Le dichiarazioni del giapponese: “Finora è stato un buon fine settimana, ma oggi sono un po’ frustrato perché mi hanno annullato un giro. Sono davvero contento del mio giro in Q2 e questo significa che inizierò la gara con la gomma media per una buona strategia.”

Tsunoda conclude: “Sicuramente è un buon modo per concludere la stagione, con una buona qualifica, e domani dovrà fare bene”.

Sainz migliore Ferrari

Un altro pilota che merita un accenno è sicuramente Sainz, che domani sul circuito di Abu Dhabi partirà in quinta posizione. Il pilota spagnolo può ritenersi soddisfatto della sua prima stagione con la scuderia di Maranello e vuole andare in attacco e cercare di chiudere con una bella prestazione.

Sainz ha commentato così la sua qualifica: “In Q3 ho fatto un bel tempo e sono contento per il tempo realizzato nel terzo settore. Per quanto riguarda la gara, vedo che la gomma soft ha meno vita perché si degrada prima. Domani sarà l’ultima gara e voglio finire bene andando all’attacco”.

Settimo posto invece per Leclerc, che si è lamentato un sacco con la radio del degrado della gomma durante il suo ultimo tentativo e che gli sono costati decimi preziosi.

Domani sarà una lunga gara e vedremo chi riuscirà a sfruttare al meglio la sua qualifica e realizzare punti importanti nell’ultima gara di questa stagione di F1.

Chiara Zaffarano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.