F1 | GP Abu Dhabi

E’ di poche ore fa la notizia che Mattia Binotto salterà il GP di Abu Dhabi di F1 per motivi di salute. Il Team Principal della Scuderia Ferrari, rientrerà direttamente in Italia a seguito di un malore avuto in Bahrain. Ai saluti invece Sebastian Vettel, che questa domenica correrà la sua ultima gara con la Rossa.

BINOTTO RIENTRA IN ITALIA

Niente di preoccupante fortunatamente per Mattia Binotto, in quanto dai primi esami non sembrerebbe trattarsi di Covid-19 ed i tamponi effettuati sarebbero negativi. Il Team Principal avrebbe accusato un malore mente si trovava ancora in Bahrain, e di conseguenza sarebbero stati predisposti per lui alcuni giorni di riposo. A prendere il suo posto durante il GP di Abu Dhabi di F1 sarà il Direttore Sportivo Laurent Mekies, che già aveva sostituito Binotto in Turchia e nella prima gara del Bahrain.

VETTEL AI SALUTI

Situazione differente quella di Sebastian Vettel, in quanto il campione tedesco è alla sua ultima gara con Ferrari. Il prossimo anno sulla Rossa ci sarà Carlos Sainz, mentre Seb cercherà di risollevare le sue sorti e quelle di Aston Martin.

Vettel è stato giustamente il protagonista della conferenza stampa di oggi, e la maggior parte delle domande si sono concentrate sulla sua storia in Ferrari: “Sono stato il primo a rendermi conto del significato di far parte della Ferrari. Come quando per esempio la macchina è finita nella ghiaia in Germania: ero amareggiato e non avevo certo bisogno di sapere quanto scontenti sarebbero stati i fan. Della pressione esterna non ho mai avuto bisogno”, ha spiegato il tedesco.

GERMANIA 2018 E LE VITTORIE PIU’ BELLE 

Germania 2018 sicuramente è stato uno dei momenti più difficili della storia di Vettel in Ferrari: “Quell’anno è stato una montagna russa di eventi e di emozioni. Quell’episodio non ha certo aiutato, ma ci sono stato tante altre cose come la morte di Sergio Marchionne ed il cambio tra i team principal Binotto ed Arrivabene. Molte cose potevano andare meglio, ma tutte accadono per una ragione. Tra questi c’è la prima vittoria in Malesia nel 2015: è stata speciale. Ma anche quella a Monaco nel 2017 o in Canada nel 2018. Sono diverse le vittorie tra cui scegliere, i momenti emozionanti sono stati molti”.

IL FUTURO

Per quanto riguarda il futuro, come ormai tutti sanno, Vettel porterà il suo bagaglio di esperienza ed i suoi quattro titoli mondiali in Aston Martin. Monoposto che purtroppo non avrà la possibilità di provare nel test giovani che la F1 ha organizzato dopo il GP di Abu Dhabi, come il collega Fernando Alonso. Interrogato sulla questione il tedesco ha dichiarato: “Non è una decisione che spetta a me, ma penso che se permetti a Fernando di partecipare, devi permetterlo a tutti. Penso che la governance dovrebbe prendere una decisione equa, cosa che in questo caso non credo abbia fatto”.

Per vedere Vettel in Aston Martin, con buona pace di tutti i tifosi, ci toccherà probabilmente aspettare il 2021. Restate sintonizzati sulle pagine di LiveGP per tutti gli aggiornamenti sul mondiale di F1 e non solo.

Julian D’Agata

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.