Il tratto di pista del Paul Ricard soggetto a modifiche per l'edizione del 2020

E’ notizia di quest’oggi la nomina di Eric Boullier a Direttore Generale del Gran Premio di Francia, che si disputa dal 2018, anno del ritorno in calendario dell’evento transalpino, sul tracciato del Paul Ricard di Le Castellet. Contestualmente alla nomina dell’ex team principal della McLaren, sono state svelate anche delle modifiche al tracciato che, nelle intenzioni, dovrebbero facilitare i sorpassi in pista.




OBIETTIVO MIGLIORARE I SORPASSI

Fondamentalmente ridisegneremo tutto il primo settore“, questa la dichiarazione del manager francese rilasciate in un’ intervista al sito racefans.net. Modifiche che, quindi, andrebbero a comprendere curva 1 e 2 (S de La Verrerie) e le curve tre, quattro e cinque che precedono il Virage de la Sainte-Beaume che immette sul rettilineo del Mistral.

Abbiamo un obiettivo che è quello di rendere il tempo sul giro un po ‘più veloce e forse spingere i team di F1 a ridurre il livello di deportanza. Ma creeremo anche un’altra grande opportunità di sorpasso”. E sulla chicane del Mistral, con alcuni piloti che ne chiedevano la rimozione, Boullier è altrettanto categorico: “La chicane rimane al suo posto“.

Non vogliamo cambiare il DNA del Paul Ricard. Abbiamo Courbe de Signes (curva 10) che forse è il tratto più veloce dell’intero calendario, oltre alla Double Droite de Beausset (curva 11). Quindi pur mantenendo il DNA del circuito, abbiamo trovato alcune opportunità per migliorare drasticamente la capacità delle auto di sorpassarsi.

OMOLOGAZIONE DELLA FIA

Eric Boullier ha dichiarato che i proprietari del Paul Ricard saranno in grado di completare i cambiamenti in tempo per la gara di quest’anno, prevista per il 28 giugno, solamente i caso di omologazione della FIA.

Abbiamo discusso con i responsabili del circuito, con Liberty Media e con la FOM. Abbiamo ovviamente utilizzato anche l’esperienza di persone come Ross Brawn. Tutte le modifiche sono in mano alla FIA perché abbiamo, ovviamente, bisogno di un’omologazione per questi cambiamenti.Attendiamo che li visionino e aspetteremo il via libera per poterci muovere“.

PIANO DI MOBILITA’ RINNOVATO

Contestualmente alla nomina di Eric Boullier e alle modifiche a parte del traccaito, sono state svelate anche ulteriori novità per ciò che riguarda il piano di mobilità che, dopo il successo del 2019 conseguente al fiasco dell’anno precedente, è stato integrato con le seguenti migliorie:

  • La rete di navette gratuite sarà estesa alle città di St-Cyr sur Mer, Le Castellet, Le Beausset aumentando il numero di posti disponibili da La Ciotat;
  • Ampliamento del campeggio adiacente il circuito;
  •  Navette gratuite da 5 città vicino al circuito Paul Ricard con una fermata aggiuntiva alla stazione SNCF di La Ciotat;
  • Sviluppo di un’applicazione di carsharing con possibilità di utilizzare una corsia prioritaria e un parcheggio riservato;
  • Navette da Marsiglia, Tolone e Aix-en-Provence per la durata dell’evento;
  • Navette da Arles, Avignone, Draguignan, Gap-Tallard, Manosque, Nizza, Saint-Raphaël e Salon de Provence sabato 27 giugno e domenica 28 giugno;
  • Navette da grandi città come Bordeaux, Clermont-Ferrand, Montpellier, Perpignan e Valence (solo domenica);
  • Navette internazionali da Barcellona, ​​Milano, Torino, Amsterdam ed Eindhoven con un’offerta speciale di tre notti in campeggio e due giorni di Gran Premio;

F1 | GP Francia: Hamilton senza rivali al Paul Ricard

Vincenzo Buonpane

 

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.